Venezia batte Chievo 3-2: in semifinale playoff di Serie B c'è il Lecce

playoff serie b

Mille emozioni nella gara del primo turno dei playoff di Serie B, ma alla fine è il Venezia a conquistare la doppia semifinale contro il Lecce: non bastano 90 minuti per avere la meglio del Chievo, che va due volte in vantaggio, colpisce due legni, ma alla fine si deve arrendere ai tempi supplementari. Al 120' finisce 3-2 per i padroni di casa

VENEZIA-LECCE LIVE

VENEZIA-CHIEVO 3-2 d.t.s.

10' Garritano rig. (C), 60' Bertagnoli aut. (V), 104' Mogos rig. (C), 107' Maleh (V), 116' Johnsen (V)

 

VENEZIA (4-3-3): Maenpaa; Mazzocchi (82' Ferrarini), Ceccaroni, Svoboda, Ricci (46' Felicioli); Crnigoj (55' Johnsen), Taugourdeau (73' Fiordilino), Maleh; Forte, Aramu (98' Dezi), Di Mariano. All. Zanetti

 

CHIEVO (4-4-2): Semper; Mogos, Vaisanen, Rigione, Cotali; Bertagnoli (89' Zuelli), Palmiero (100' Djordjevic), Obi, Garritano (75' Margiotta); Fabbro (65' Di Gaudio), Canotto. All. Aglietti

 

Ammoniti: Garritano (C), Ricci (V), Crnigoj (V), Svoboda (V), Bertagnoli (C), Fiordilino (V), Johnsen (V), Maleh (V), Cotali (C), Margiotta (C)

La cronaca del match

leggi anche

Cittadella in semifinale playoff: Brescia ko 1-0

E' il Venezia la quarta semifinalista dei playoff di Serie B, al termine di una partita ricca di emozioni contro il Chievo. Match che comincia subito ai mille all'ora e dopo 5 minuti il Venezia si trova già in vantaggio: Forte si libera di Rigione con un colpo di tacco e serve Aramu, che in girata batte Semper e realizza la rete dell'1-0. L'urlo di gioia del Venezia viene però strozzato in gola, visto che il Var rileva la posizione di fuorigioco di Aramu e annulla il gol del vantaggio. Passano pochi minuti e questa volta è il Chievo ad avere la grande occasione per passare: cross basso di Canotto intercettato con una mano da Taugordeau e l'arbitro Sozza non ha dubbi nell'assegnare il calcio di rigore. Garritano non sbaglia e porta avanti il Chievo al minuto 10. Il Venezia reagisce, ma è ancora la formazione di Aglietti ad avere l'occasione per raddoppiare: contropiede straordinario condotto da Canotto, che si presenta tutto da solo davanti al portiere ma mette il pallone a lato. Il Chievo va al riposo in vantaggio di un gol, ma in avvio di ripresa il copione non cambia, sono ancora i gialloblù ad andare vicini al 2-0. Al 48' splendido colpo di tacco di Canotto che libera Bertagnoli, ma la conclusione del numero 26 si stampa sul palo. Scampato il pericolo, il Venezia si lancia nuovamente all'attacco e trova il gol del pareggio: Aramu va al cross dalla destra e Bertagnoli, nel tentativo di anticipare Svoboda, mette alle spalle del proprio portiere Semper. Bertagnoli prova a rifarsi, ma la sua conclusione al 74' viene deviata da Maenpaa in calcio d'angolo. La grande occasione per il Chievo arriva però al minuto 78: calcio di punizione perfetto di Margiotta, ma il pallone centra la traversa, secondo legno colpito dagli ospiti. Ci prova prima Forte a portare avanti il Venezia, poi Canotto per i gialloblù, ma al novantesimo il risultato rimane fermo sull'1-1. Si va ai tempi supplementari, con il pareggio che al termine dei 120 minuti qualificherebbe i padroni di casa in virtù del miglior posizionamento in classifica durante la regular season. Aglietti inserisce Djordjevic per dare maggior peso all'attacco e la mossa si rivela azzeccata: al minuto 103, l'ex attaccante della Lazio libera di tacco Di Gaudio, che viene atterrato in area di rigore da Ferrarini. Dal dischetto si presenta Mogos, che spiazza Maenpaa e riporta in vantaggio il Chievo. Ma le emozioni non sono finite: minuto 107, Ferrarini calcia in area di rigore, ma il suo tiro viene respinto da Semper. Sulla ribattuta arriva però Maleh, che fa 2-2 e riapre la strada del Venezia verso le semifinali. Il Chievo si butta a testa bassa alla ricerca del nuovo vantaggio, ma in contropiede subisce la rete che chiude i conti: al 116' Johnsen si presenta tutto solo davanti a Semper e lo batte per il gol del 3-2 finale. Il Venezia avrebbe l'occasione per rendere ancora più rotondo il risultato, ma al 121' Forte si fa parare un calcio di rigore da Semper. E' l'ultima emozione di una partite nella quale gli uomini di Zanetti soffrono ma eliminano il Chievo e conquistano la doppia semifinale playoff contro il Lecce.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche