Cosenza ripescato in Serie B, il Coni respinge il ricorso del Chievo

Serie B

Il Collegio di garanzia del Coni ha bocciato il ricorso del Chievo confermando l'esclusione dal campionato di B (a seguito della segnalazione della Covisoc). Ripescato il Cosenza nel prossimo campionato. Nella giornata di martedì il consiglio federale Figc ratificherà l'esclusione e procederà alla definizione degli organici. Il Chievo in una nota: "Ricorso al TAR del Lazio"

Bocciato il ricorso del Chievo dal Collegio di garanzia. Il Cosenza è ripescato in B. È questa la decisione sul prossimo campionato arrivata dal Coni. Il Chievo - il cui primo ricorso era già stato bocciato dal Consiglio Federale della Figc lo scorso 15 luglio - era stato escluso a seguito della segnalazione da parte della Covisoc che aveva dato parere negativo all'iscrizione della società veneta. Una bocciatura legata alla rateizzazione di alcuni debiti del club con il Fisco. Il club aveva annunciato il ricorso proprio al Collegio di garanzia del Coni, respinto. Mentre il Cosenza - quartultimo classificato nell'ultimo campionato di Serie B e che aveva "depositato tutta la documentazione necessaria per la riammissione al Campionato 2021/2022" - viene ripescato. Nella mattinata di martedì 27 luglio il consiglio federale Figc ratificherà l'esclusione e procederà alla definizione degli organici.

La decisione del Collegio di garanzia del Coni

Il comunicato del Chievo: "Ricorso al TAR"

"Il Chievo Verona - si legge nella nota ufficiale diffusa dal sito web del club - prende atto della decisione del Collegio di Garanzia del Coni e annuncia l’intenzione di impugnare tale decisione presso il TAR del Lazio per difendere i propri diritti, ribadendo di aver sempre operato in linea con le normative vigenti e federali per l’iscrizione al campionato di Serie B 2021/22". 

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche