Il Cosenza si sblocca, Vicenza battuto 2-1

Serie B
©LaPresse

Va ai rossoblù di Zaffaroni la sfida della 3^ giornata tra squadre ferme a 0 punti in classifica. Padroni di casa avanti con Gori su assist di Caso, coppia che si ripete a parti invertite nella ripresa. Meggiorini accorcia su rigore nel recupero, ma non basta. Prima vittoria per il Cosenza che abbandona l'ultimo posto dove resta il Vicenza

TUTTI I RISULTATI DI SABATO

COSENZA-VICENZA 2-1

8’ Gori (C), 61’ Caso (C), 94’ Meggiorini (V)


COSENZA (3-5-2): Vigorito; Tiritiello, Rigione, Vaisanen; Situm, Carraro, Palmiero (95’ Gerbo), Boultam (65’ Vallocchia); Sy; Caso (73’ Pandolfi), Gori. All. Zaffaroni


VICENZA (4-3-3): Pizzignacco; Ierari, Brosco, Padella, Calderoni; Proia (58’ Pontisso), Taugourdeau (65’ Giacomelli), Crecco (46’ Ranocchia); Dalmonte, Longo (82’ Mancini), Diaw (59’ Meggiorini). All. Di Carlo


Ammoniti: Tiritiello (C), Padella (V), Dalmonte (V), Calderoni (V), Pandolfi (C)

 

Chi si sblocca alla 3^ giornata è il Cosenza, vittorioso nello scontro diretto col Vicenza. Al Marulla festeggiano gli uomini di Zaffaroni, che battono 2-1 i biancorossi nella sfida tra avversarie ferme a quota 0 punti in classifica. Dopo le sconfitte esterne contro Ascoli e Brescia, quindi, i rossoblù si riscattano alla prima gara casalinga nel segno della coppia Gori-Caso: gol e assist per due dei nuovi acquisti del club, innesti registrati negli ultimi giorni di mercato dopo il ripescaggio della società in Serie B. Cade ancora invece il Vicenza di Mimmo Di Carlo, già battuto da Cittadella e Frosinone: il rigore di Meggiorini in pieno recupero sblocca la casella dei gol segnati in stagione, ma non regala punti. Obbligatorio invertire marcia dalla prossima giornata, quando al Menti arriverà il Pisa.

La cronaca della gara


Pronti-via ed è il Vicenza a pungere con Taugourdeau su calcio piazzato, ma al primo affondo passa il Cosenza: Caso ispira Gori che, dopo la rete al Brescia, si ripete col sinistro battendo Pizzignacco non esente da colpe. Il portiere ospite non sbaglia su Caso, mentre manca la reazione della squadra di Di Carlo che prova a mescolare le carte nella ripresa: dentro subito Ranocchia che accende Dalmonte (respinto dalla difesa rossoblù), poi Meggiorni e Pontisso. A lasciare il segno è tuttavia il Cosenza con Caso, servito da Gori e bravo a scappare a Brosco prima del tocco del 2-0. Non arriva il guizzo del Vicenza, anzi: è Gori a sfiorare la doppietta personale con una gran botta che si stampa sulla traversa. L’episodio ai titoli di coda (mano di Pandolfi in area su tiro di Ierardi) vale un rigore per gli ospiti, trasformato da Meggiorini ma senza conseguenze sul risultato finale. È il Cosenza a muovere la propria classifica nella nuova Serie B.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche