Serie B, i risultati della 7^ giornata: Benevento-Perugia 0-0, vincono Como e Vicenza

HIGHLIGHTS
benevento perugia

Il posticipo del Vigorito finisce 0-0: tante occasioni per Benevento e Perugia, che però non riescono a sbloccare il risultato. Importanti successi esterni per Como e Vicenza, che vincono per 2-4 sui campi di Brescia e Pordenone

SERIE B, GUARDA TUTTI I GOL

BENEVENTO-PERUGIA 0-0 (HIGHLIGHTS)

BENEVENTO (4-3-3): Paleari; Letizia, Vogliacco, Barba, Foulon (46' Masciangelo); Ionita, Calò (75' Viviani), Acampora (80' Tello); Insigne (63' Moncini), Lapadula, Elia (75' Brignola). All. Caserta

 

PERUGIA (3-4-1-2): Chichizola; Rosi (46' Curado), Angella, Zanandrea (74' Sgarbi); Ferrarini, Segre, Burrai (65' Falzerano), Lisi (65' Santoro); Kouan; De Luca (83' Carretta), Matos. All. Alvini 

 

Ammoniti Acampora, Letizia, Lapadula, Viviani (B), Curado (P)

 

Bella partita ma zero gol tra Benevento e Perugia che, nel posticipo di Serie B, raccolgono un punto a testa. La gara inizia subito a ritmi alti, con il Benevento che ha la prima occasione con un diagonale di Lapadula che si perde di poco a lato. La risposta del Perugia al 26', con Matos che sfugge a Foulon e si presenta davanti a Paleari, decisivo il salvataggio di Vogliacco. Nella fase centrale del primo tempo gioca meglio la squadra di Alvini, più volte pericolosa: prima Kouan calcia a lato da ottima posizione, poi Lisi impensierisce il portiere avversario con un tiro di poco fuori. Il Benevento tiene e riesce a uscire nel finale di primo tempo, che si chiude sullo 0-0. La ripresa inizia nuovamente con i padroni di casa in avanti, con Lapadula che spreca da ottima posizione mandando la palla a lato con un colpo di testa. Il Perugia si abbassa, la squadra di Caserta prende campo ed è più volte pericolosa, soprattutto quando al 66' Moncini manda alto da posizione favorevole dopo una mischia in area di rigore. Nel finale esce nuovamente la squadra di Alvini, che ha una clamorosa occasione al 73', quando Kouan colpisce il palo con un gran tiro dalla distanza. All'85', invece, è Matos a presentarsi dalle parti di Paleari, che però è bravo a respingere la conclusione ravvicinata e a salvare il Benevento. La gara quindi si chiude sullo 0-0, con i giallorossi che con questo punto salgono a quota 12 al sesto posto in classifica e il Perugia, invece, a quota 10 all'ottavo posto con Frosinone, Reggina e Cosenza.

PORDENONE-VICENZA 2-4 (HIGHLIGHTS)

vedi anche

Il Pisa torna al successo, la Spal beffa il Parma

30' Longo (V), 43' Di Pardo (V), 45' Camporese (P), 55' Cambiaghi (P), 82' rig. Meggiorini (V), 92' Taugourdeau (V)

 

PORDENONE (4-3-1-2): Perisan; Bassoli (33′ Perri), Barison, Camporese (66′ Sabbione), El Kaouakibi (45′ Mensah); Zammarini, Petriccione, Magnino; Folorunsho (45′ Valieti); Tsadjout, Cambiaghi (82′ Sylla). All. Rastelli

 

L.R. VICENZA (3-4-1-2): Grandi; Padella, Pasini, Cappelletti (84′ Sandon); Di Pardo, Zonta, Ranocchia (75′ Taugourdeau), Crecco (75′ Bruscagin); Proia (57′ Dalmonte); Diaw, Longo (57′ Meggiorini). All. Brocchi

 

Ammoniti Folorunsho, Tsadjout (P), Crecco, Ranocchia, Cappelletti, Diaw, Sandon (V)

 

Dopo sei sconfitte nelle prime sei giornate, il Vicenza trova la sua prima vittoria in questo campionato nella seconda gara della gestione Brocchi. I biancorossi passano a Pordenone, in una partita ricca di gol ed emozioni. Il Vicenza gioca un gran primo tempo, va sul doppio vantaggio ma poi si fa raggiungere dai padroni di casa, avendo però la forza di vincere comunque la partita con due gol segnati nel finale. Tra il 30' e il 43' la squadra di Brocchi va sullo 0-2, grazie alle reti di Longo e Di Pardo. Allo scadere del primo tempo il Pordenone torna in partita con Camporese e al 10' della ripresa completa la rimonta con il gol di Cambiaghi. Brocchi, poi, azzecca i cambi e fa entrare Meggiorini e Taugourdeau, i due che poi decideranno la partita. Il centravanti ex Chievo riporta in vantaggio il Vicenza all'82', trasformando un calcio di rigore. Nel recupero, invece, è Taugourdeau a chiuderla con il gol del 2-4, che trasforma un preciso assist di Diaw. Il Vicenza così trova i suoi primi tre punti di questo campionato, scavalcando proprio il Pordenone che ora è ultimo a quota 1. 

BRESCIA-COMO 2-4 (HIGHLIGHTS)

vedi anche

Il Lecce vince ancora: battuto anche il Monza 3-0

14’ Cerri (C), 45’ Palacio (B), 47’ La Gumina (C), 84’ Bajic (B), 89’ Bellemo (C), 94’ rig. Gliozzi

 

BRESCIA (4-3-3): Joronen; Mateju (83’ Karacic), Cistana, Chancellor, Pajac; Jagiello (61’ Olzer), Van de Looi, Bertagnoli (70’ Aye); Tramoni (71’ Ndoj), Palacio, Moreo (83’ Bajic). All. Inzaghi

 

COMO (4-4-2): Gori; Vignali, Scaglia, Varnier (86’ Solini), Cagnano; Iovine, Arrigoni, Bellemo, Parigini (59’ Ioannou); Cerri (76’ Gliozzi), La Gumina (76’ Chajia). All. Gattuso

 

Ammoniti: Palacio (B), Varnier (C), La Gumina (C), Karacic (B)

Espulso al 92’ Karacic

 

Prima sconfitta stagionale per il Brescia di Pippo Inzaghi, battuto al Rigamonti dal Como. La squadra di Gattuso passa nel finale, tornando a casa con un successo per 2-4 e con tre punti preziosi. Per il Como è la prima vittoria stagionale, dopo le tre sconfitte e i tre pareggi raccolto nelle prime sei giornate di campionato. Il Brescia va sotto per ben due volte, ma in entrambi i casi riesce a rimontare. Nel primo tempo Rodrigo Palacio risponde a Cerri, mentre nella ripresa è Bajic (all'84') a pareggiare il vantaggio siglato in apertura da La Gumina. Il Como, però, passa nel finale, segnando i due gol decisivi tra l'89' e il 94'. Bellemo fa 2-3 trasformando in gol una corta respinta di Joronen su tiro di Chajia, poi il Brescia resta anche in 10 per l'espulsione di Karacic. All'ultimo minuto arriva anche il quarto gol del Como, segnato da Gliozzi su calcio di rigore. 

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche