Sudtirol-Cosenza 1-0: un gol di Cia al 90' vale la vittoria nell'andata dei playoff di Serie C

Serie C

Il Sudtirol batte il Cosenza 1-0 nell'andata della semifinale dei playoff, giocata allo stadio Marco Druso di Bolzano. Decisiva la rete al 90' di Cia. Gara di ritorno in programma domenica 10 giugno in Calabria alle 20:30

TUTTI I RISULTATI DEI PLAYOFF

SIENA-CATANIA 1-0, A SEGNO MAROTTA

SUDTIROL-COSENZA 1-0

90' Cia

Finisce in maniera rocambolesca la gara di andata della prima semifinale dei playoff di Serie C tra Sudtirol e Cosenza. Poche le emozioni nel match dello stadio ‘Marco Druso’ tra le squadre di Paolo Zanetti e Piero Braglia, che nella prima frazione di gioco si sono studiate per poi provare ad affondare i colpi nella ripresa. Equilibrio generale, nel secondo tempo i calabresi hanno fatto vedere di più, ma a fare festa alla fine è stata la squadra biancorossa. Decisivo, proprio al 90’, il destro in mischia di Michael Cia, entrato in campo a gara in corso e determinante per i suoi: il primo round va dunque al Sudtirol, che avrà il vantaggio di giocare con due risultati su tre a disposizione nel match di ritorno in programma domenica 10 giugno, alle ore 20:30, allo stadio ‘San Vito-Gigi Marulla’ di Cosenza. Chi passerà il turno si giocherà la promozione in Serie B con la vincente dell’altra semifinale tra Siena e Catania.

Secondo tempo

La prima ammonizione della gara arriva al cinquantesimo minuto ed è particolarmente pesante: cartellino giallo per Sgarbi, il difensore del Sudtirol - diffidato - salterà la gara di ritorno in Calabria. Sugli sviluppi del conseguente calcio di punizione il Cosenza si rende pericoloso con Mungo, che però non riesce a deviare in porta il cross di Palmiero. Cinque minuti più tardi ripartenza del Sudtirol: cavalcata sulla sinistra di Broh e suggerimento centrale per Costantino, la conclusione rasoterra è bloccata da Saracco. Al sessantesimo il Cosenza vicino al vantaggio: ancora Mungo da ottima posizione, il destro al volo del numero 7 finisce fuori di poco. Dopo un'ora di gioco primo cambio per il Sudtirol: fuori il capitano Fink, entra Cia. Al settantesimo minuto doppia incredibile occasione per il Cosenza: prima il capitano Corsi con un bel destro da fuori, poi Pascali di testa, ma Offredi è miracoloso. Un minuto più tardi doppio cambio per i rossoblu. Braglia manda in campo Lopez e Calamai per Tutino e Mungo. Stessa mossa per Zanetti, che sceglie Heatley e Bertoni per Smith e Candellone. Al settantacinquesimo urlo strozzato in gola per il Cosenza: D'Orazio va in rete, ma l'assistente segnala la posizione irregolare. Il risultato rimane in parità. A otto minuti dal termine del match nuovamente proteste da parte del Sudtirol: Costantino va giù in area, ma secondo il signor Dionisi non c'è alcuna irregolarità. Quarto cambio per la squadra di casa all'ottantaseiesimo minuto: in campo Zanchi al posto di Frascatore. Quando la partita sembra terminare ormai in pareggio Cia fa esplodere lo stadio 'Marco Druso': serie di batti e ribatti nell'area del Cosenza, il centrocampista classe '88 è il più veloce a mettere dentro il pallone. Sudtirol in vantaggio al novantesimo. Fischio finale dopo tre minuti di recupero: 1-0 il finale, al Sudtirol il primo round della semifinale playoff.

Primo tempo

Il Sudtirol batte il calcio d'inizio in uno stadio 'Marco Druso' completamente esaurito. Gioco subito fermo dopo due minuti: Camigliano del Cosenza resta a terra, necessario l'intervento dei sanitari. Immediatamente una sostituzione per il Cosenza, niente da fare per Camigliano, al suo posto entra Pascali dopo appena tre minuti di gioco. Il primo tentativo della gara arriva al settimo minuto: Cosenza in avanti con Bruccini, la conclusione dalla distanza del numero 21 rossoblu finisce altissima. Poche le emozioni in avvio, al quarto d'ora ci riprova il Cosenza ancora con un tiro da fuori di Corsi: nessun problema per Offredi che blocca. Dopo 17 minuti di gioco prima occasione per il Sudtirol: destro da fuori area di Costantino, il pallone finisce a lato. Appare più in palla il Cosenza, che si spinge ancora in avanti al ventesimo: bella l'imbucata di Tutino, Offredi è più veloce degli attaccanti rossoblu e anticipa tutti. A metà del primo tempo rischia grosso Candellone: trattenuta in mezzo al campo, il giocatore del Sudtirol, diffidato, è graziato dall'arbitro. Al ventottesimo le proteste del Sudtirol: Costantino messo giù in area di rigore, ma secondo l'assistente la posizione dell'attaccante è irregolare. Al trentasettesimo spinge ancora il Cosenza, che continua a rendersi pericoloso soprattutto sull'out di destra: importante azione manovrata e cross in mezzo deviato in angolo, dal quale arriva l'occasione più nitida di questa prima parte di gara. Inserimento perfetto di Pascali, che però non riesce ad impattare in maniera decisiva di testa. La difesa del Sudtirol si rifugia nuovamente in corner. Finisce il primo tempo dopo tre minuti di recupero: tra Sudtirol e Cosenza 0-0 e poche emozioni.

Così in campo

SUDTIROL (3-5-2): Offredi; Erlic, Sgarbi, Vinetot; Tait, Smith, Broh, Fink, Frascatore; Costantino, Candellone. Allenatore: Zanetti

COSENZA (3-5-2): Saracco; Idda, Dermaku, Camigliano; Corsi, Mungo, Palmiero, Bruccini, D’Orazio; Okereke, Tutino. Allenatore: Braglia

I più letti