Calciomercato, dal Papu a Walace: le mosse della A

CalcioMercato

Mentre la Juve chiude per Orsolini, la Roma incontra Samp e Sassuolo e il Milan attende novità per Deulofeu, il Pescara accoglie due nuovi arrivi. In stand-by le trattative per Gabbiadini (che piace sempre in Inghilterra) e Kalinic

Roma e Juventus - La giornata di mercato delle società di Serie A ancora una volta ha visto Juventus e Roma protagoniste. I bianconeri hanno definito tutti i dettagli dell'affare con l'Ascoli per Orsolini, i giallorossi hanno incontrato a Milano i dirigenti del Sassuolo per parlare di alcuni profili in orbita romanista: Ricci, Pellegrini, Politano, Mazzitelli e soprattutto Defrel - che i neroverdi continuano a dichiarare assolutamente incedibile. Non ci sono invece state novità per quello che riguarda la trattativa tra il Milan e l’Everton per Deulofeu; quella di oggi poteva essere una giornata decisiva ma l'ultima parola del club inglese sulla cessione del calciatore esitato a domani. Nelle scorse ore ci sono stati nuovi contatti diretti tra le due società, i movimenti proseguono e i rossoneri rimangono fiduciosi.

Milan-Deulofeu -
Si discute sulla formula del prestito secco poiché il diritto di recompra che possiede il Barcellona nei suoi confronti non consente all'Everton di inserire il diritto o l'obbligo di riscatto all'interno dell'operazione coi rossoneri. La volontà del giocatore è quella di cambiare aria e di sposare il progetto del Milan e al momento non ci sono all’orizzonte altre società disposte a comprare Deulofeu a titolo definitivo in questa finestra di mercato. In più l'allenatore Koeman ha già dato il suo ok alla partenza dello spagnolo aspettando di capire quali potranno essere gli sviluppi della trattativa. Nel frattempo proseguono anche le riflessioni gli acquisti di giugno, un'idea che ritorna è quella che coinvolge Alejandro Gomez. L'argentino dell'Atalanta piace molto a Montella, i due hanno già lavorato insieme al Catania e quello che al momento è soltanto un pensiero nei prossimi mesi potrebbe diventare qualcosa di più concreto. Sul versante partenze il Fenerbahçe esiste per Sosa e domani i dirigenti del club turco potrebbero incontrare l’agente del calciatore.

Kalinic e Gabbiadini - Nessuna novità di primo piano nemmeno per quello che riguarda la trattativa che potrebbe portare Nikola Kalinic al Tianjin di Fabio Cannavaro; con tutta probabilità si dovrà attendere fino a giovedì per capire quali saranno gli sviluppi dell’operazione. Ramadani, agente dell'attaccante che ha ottimi rapporti con la Fiorentina, sarà a Milano e potrebbe anche sbloccare la trattativa: perché trovato posso partire dovrà essere lui stesso a forzare la mano della società viola che dal canto suo ha già fatto capire di non ritenere sufficienti i 38 milioni di euro bonus compresi offerti in occasione dell'ultimo rilancio. Kalinic presto potrebbe poter parlare con la Fiorentina per spiegare la sua reale volontà e per decidere una volta per tutte da farsi. Dal viola nell'azzurro del Napoli, la trattativa che dovrebbe portare Manolo Gabbiadini a lasciare la squadra di Sarri è in fase di stallo; i club interessati sono sempre gli stessi (Southampton, WBA, West Ham e Watford) ma se il presidente De Laurentiis non abbassa le pretese intorno ai 15 milioni di euro la partenza dell'attaccante diventa complicata. La Lazio ha avuto nuovi contatti con gli intermediari del centrocampista del Gremio classe 1995 Walace, i biancocelesti ci lavorano per giugno.

Gli incontri del Bologna -
Giornata di incontri importanti per il Bologna: prima di affrontare l'Inter in Coppa Italia i dirigenti hanno visto la Sampdoria per parlare della cessione di Oikonomou ai blucerchiati e del possibile acquisto di Budimir. Gli uomini mercato genovesi hanno poi parlato anche con la Roma (rappresentata da Baldissoni e Massara) per definire la situazione Sadiq - ora in prestito nel club rossoblù ma che i giallorossi vorrebbero riportare a Trigoria in anticipo. Infine il Bologna ha incontrato anche Mino Raiola con cui ha parlato di numerosi giocatori, su tutti El Kaddouri ora al Napoli, Kasami del Nottingham ma in prestito all’Olympiacos, e Kishna. Lo stesso agente dovrà poi definire anche altre situazioni di alcuni suoi assistiti come Rodrigo Ely (che potrebbe andare al Crotone), Ciano - che piace allo Spezia - e Bouy, che ha lasciato Palermo e potrebbe forse tornare allo Zwolle. Movimenti anche per l’Atalanta che ha chiesto al Corinthians il centrocampista offensivo Marlone, classe 1992: l'ostacolo riguarda il passaporto del calciatore, che essendo extracomunitario potrebbe arrivare in Italia soltanto a giugno; sul giocatore c’è anche l’Atletico Mineiro, la speranza dei bergamaschi perché i brasiliani non formulino un'offerta da 3 milioni di euro nelle prossime settimane.

Le genovesi e il Chievo - La Sampdoria continua a seguire con interesse l'attaccante uruguaiano del Danubio Ardaiz; l'attuale società del calciatore ha ceduto il suo cartellino a un fondo inglese per circa 5 milioni di euro e il presidente l’ha definita la cessione più costosa della storia del club. Con il giocatore che da domani sarà impegnato nel sub 20 in Ecuador, si attendono novità su un suo possibile approdo in Serie A. Da una genovese all’altra, il Genoa continua a monitorare la situazione chi riguarda Montoya: i rossoblù hanno offerto 5,5 milioni di euro al Rosario Central piano proposto un contratto di quattro anni al calciatore; sembra però che l'offerta del River Plate sia più alta, in quella che rimane comunque una eventuale operazione per l’estate. Un altro nome che rimane al centro delle attenzioni è quello di Gnoukouri, seguito in precedenza - tra le altre - da Crotone e Leganes e su cui oggi ha fatto irruzione anche il Chievo. La volontà del club gialloblù è quella di cautelarsi e di non farsi trovare impreparato il caso di partenza di uno tra Castro (sempre nel mirino del Toro, che domani potrebbe incontrare i veronesi) e Radovanovic.

Muntari e non solo - Il Pescara si prepara ad accogliere sia Muntari che Kastanos: per quest’ultimo, in arrivo in prestito della Juventus, è pronto un contratto fino a giugno mentre per quanto riguarda le uscite è sempre più vicina alla cessione di Zuparic al Rijeka. In casa Crotone e stato pianificato un appuntamento con il Vicenza per parlare di Raicevic e inoltre è vicina alla chiusura dell'affare che porterebbe in Calabria lo svincolato Bodmer. Infine, dopo i contatti di quest'oggi a pranzo, il Cagliari si prepara ad accogliere Faragò per una cifra di 2,5 milioni di euro più bonus. Il Novara ha chiesto una percentuale sulla futura rivendita del ragazzo e si dovrà attendere per capire se la risposta di Giulini sarà positiva. Al di là del buon esito di questa trattativa anche il nome di Bisoli resta caldo; se Faragò dovesse arrivare subito in Sardegna il calciatore del Brescia potrebbe rimanere nella squadra di Brocchi fino al termine della stagione. Inoltre per l'arrivo di Miangue dall'Inter manca soltanto l'ok di Suning: quando anche questo passo verrà fatto l'operazione si concluderà in prestito con diritto di riscatto, di contro riscatto e la possibilità di acquisto a titolo definitivo del calciatore a determinate condizioni.

I più letti