Roma, una settimana da Radja: Nainggolan dal video alla mancata convocazione

Calciomercato

La Roma punisce Nainggolan per la folle diretta Instagram nella notte di Capodanno. Di Francesco non convoca il centrocampista belga per la sfida contro l'Atalanta

DI FRANCESCO: "NAINGGOLAN NON CONVOCATO" - LE PROBABILI FORMAZIONI

Eusebio Di Francesco non convoca Radja Nainggolan per la sfida contro l'Atalanta dopo il folle video pubblicato su Instagram dal centrocampista belga nella notte di Capodanno. L'allenatore giallorosso ha ufficializzato la decisione nel corso della conferenza stampa alla vigilia della sfida contro i nerazzurri: "Con la linea impostata dalla società, condivisa e accettata da me e dallo stesso Radja, il giocatore non sarà convocato. Questo si lega a un modo di fare che deve essere continuativo per chi rappresenta la Roma e commetta questi errori. Sono inaccettabili e non saranno più accettabili. Chiunque sbaglierà pagherà in questo modo. I pensieri generali poi non mi interessano, dico solo che Radja non sarà convocato".

 

Il folle Capodanno di Radja

Il centrocampista belga della Roma è stato punito per aver pubblicato nella notte di Capodanno alcuni video su Instagram, seguiti in tempo reale da migliaia di persone, nei quali oltre a brindare, fumare e bestemmiare ripetutamente, gioca una partita di paddle con gli amici dicendo mentre ride: "Sono ubriaco fracico". Nainggolan aveva poi rincarato la dose la mattina seguente prendendosela su Twitter con chi lo aveva criticato per gli eccessi notturni: "Anche a Capodanno pensate a fare le notizie... auguro un buon anno a tutti tranne a quelli... fatevi una vita". Il centrocampista belga si è poi reso conto di aver esagerato, e nel tardo pomeriggio del primo gennaio, dopo un confronto a Trigoria con dirigenti e allenatore, ha pubblicato su Instagram le sue scuse: "Sono dispiaciuto per quando accaduto stanotte. Lo sapete, mi piace star bene con gli amici e amo festeggiare il Capodanno. Ma la notte scorsa sono andato oltre: la vedevo come una serata particolare, dove si può anche esagerare un po’... certo non intendevo dare un esempio negativo. Per questo ritengo di dover chiedere scusa per le mie parole e il mio completamento. Sempre forza Roma". Scuse che evidentemente non sono bastate per poter essere a disposizione di Eusebio Di Francesco per la sfida contro l'Atalanta.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche