Calciomercato, Aubameyang atterra a Londra. Visite mediche in corso, pronto il contratto dell'Arsenal

Calciomercato

L'attaccante gabonese è arrivato nella capitale inglese. L'Arsenal ha pronto un contratto di 3 anni e mezzo, con ingaggio record. C'è accordo anche tra i club, ma il Borussia non darà il via libera definitivo prima di aver trovato un sostituto 

CALCIOMERCATO, LA DIRETTA CON TUTTE LE TRATTATIVE

Le voci si sono rincorse durante tutta la giornata. I media inglesi e tedeschi hanno cercato di seguire i suoi movimenti e ricostruirli. Prima la notizia di un suo arrivo all'aeroporto di Dortmund, poi addirittura un focus nel quale si ipotizzava la posizione dell'aereo durante il volo. Aubameyang è arrivato a Londra, viaggiava su un jet privato con la famiglia. Ufficialmente il giocatore è in permesso dal Dortmund per malattia, dovrebbe essere influenzato e non si è infatti presentato per deporre sull'esplosione vicino al bus del Borussia prima di una gara di Champions nella passata stagione. Dopo essere atterrato a Luton, l'attaccante gabonese si è diretto al centro d'allenamento dei Gunners. Arsenal e Borussia Dortmund sono d'accordo sul trasferimento del giocatore. C'è intesa anche tra Aubameyang e il club di Premier: contratto di 3 anni e mezzo, £180.000 Sterline a settimana. I tedeschi però non daranno il via libera definitivo se non troveranno un sostituto all'altezza. C'è tempo fino a mercoledì...

Finestra di mercato aperta fino alle 5 in Germania

C'è tempo ma fino alle 17 di mercoledì, quando il calciomercato invernale chiuderà in Germania. Entro quell'ora il Borussia Dortmund deve essersi assicurato la firma di un attaccante. I nomi sono tre: due più un outsider. La coppia in uscita dalla Premier League: Olivier Giroud e Michy Batshuayi, rispettivamente poco impiegati da Arsenal e Chelsea. Il terzo è Anthony Modeste, al momento in Cina. Aubameyang potrebbe restare a Dortmund, in caso il sostituto non dovesse essere trovato. Alcuni tifosi del Borussia però durante il pareggio 2-2 contro il Friburgo, nello scorso turno di Bundesliga, lo hanno fischiato. Un grande striscione recitava: "Nessun giocatore è più grande della nostra squadra".

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche