Calciomercato, Neymar-Psg: c'è ancora tensione tra le parti. Il Real Madrid aspetta e spera

Calciomercato
neymar_getty

La situazione tra l'attaccante verdeoro e il club parigino non è delle più rosee. L'infortunio del giocatore ha prodotto le prime crepe, qualche giorno fa l'ennesima dimostrazione di disinteresse da parte dell'ex Barça. Si fa sempre più strada quindi l'ipotesi cessione, con il Real che aspetta l'ok per affondare il colpo

COPPA DI FRANCIA, PSG IN FINALE: CAEN BATTUTO 3-1

MANCHESTER UNITED, MOU STUFO DI POGBA: PARTE IN ESTATE?

L'attore principale del calciomercato della scorsa estate è stato senza dubbio Neymar. Il suo passaggio al Psg per 222 milioni ha messo tutti gli altri in secondo piano, rubando la scena a chiunque. Il brasiliano adesso, a meno di un anno di distanza, rischia di dover ricoprire nuovamente quel ruolo in prima linea per un trasferimento che avrebbe del clamoroso. Non si smette infatti di accostare il nome dell'attaccante al Real Madrid, la rivale numero uno negli anni passati a Barcellona e disposta ad aggiornare con una cinquantina di milioni il prezzo record stabilito per il suo acquisto dai parigini pochi mesi fa. Al momento si parla solo di ipotesi, ma la tensione tra giocatore e club va ormai avanti da settimane e questo potrebbe portare a una rottura in estate. L'ultimo scontro tra le parti è avvenuto lo scorso weekend quando Neymar, fermo per infortunio dallo scorso fine febbraio, ha preferito restare in Brasile e non aggregarsi alla squadra pronta a festeggiare il titolo contro il Monaco. O'Ney non solo è rimasto a migliaia di chilometri di distanza da Parigi, ma si è fotografato mentre giocava a poker online quando in corso c'era la sfida decisiva del suo club. Un atteggiamento di disinteresse e scarso attaccamento alla maglia che ha fatto andare su tutte le furie il patron Al Khelaifi. Il patron qatariota si è sempre mostrato accondiscendente verso le richieste del giocatore, ma ora la situazione rischia di sfuggire di mano.

I primi contrasti, ricordiamo, erano sorti quando Neymar si era infortunato e aveva deciso di operarsi per farsi trovare pronto al Mondiale. Il club non era apparso d'accordo e aveva consigliato di evitare l'operazione per tentare la rimonta contro il Real in Champions, ma alla fine aveva avuto la meglio l'equipe medica brasiliana. L'ex Barça era stato poi accontentato anche alla sua richiesta di trascorrere il periodo di riabilitazione nella sua mega villa di Mangaritiba, ma l'amore con la sua attuale squadra sembra essersi progressivamente consumato. Il calciatore continua a coltivare il sogno di conquistare una Champions da autentico trascinatore e andare a vincere successivamente il Pallone d'Oro, ma inizia a nutrire dubbi sul fatto che riuscirà a farcela in una formazione con poca, forse pochissima, tradizione europea. Dall'altra parte invece c'è il Real Madrid, dove la possibilità di acquistare Neymar condizionerà il prossimo mercato. I Blancos sarebbero disposti a fare follie per assicurarsi il talento verdeoro, tranne che fare una guerra con il Psg. Il rapporto tra le due società è infatti ottimo e gli spagnoli potrebbero tentare l'offensiva solo dietro il benestare dei parigini, anche perché nel contratto del calciatore non vige alcuna clausola rescissoria e sarà quindi il club transalpino a stabilire eventualmente il prezzo di vendita. In Spagna ne sono sicuri: prepariamoci a un'estate rovente, sempre con il brasiliano protagonista.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche