Calciomercato, Unai Emery annuncia l'addio. È corsa alla panchina del Psg

Calciomercato
emery

Nella conferenza stampa che precede PSG-Guingamp, l'allenatore ha ufficializzato che lascerà la panchina del club parigino a fine stagione: "Il PSG ha un progetto solido, Neymar crescerà con il club". Tante le ipotesi per il sostituto: da Allegri a Conte, da Tuchel a Pochettino

LIGUE 1, IL PSG È CAMPIONE DI FRANCIA

BILD: "THOMAS TUCHEL SARÀ IL NUOVO ALLENATORE DEL PSG"

Un progetto mai decollato del tutto, nonostante le spese folli sul mercato. L'eliminazione agli ottavi di Champions League contro il Real Madrid ha sancito ciò che di fatto si sapeva da tempo: il Paris Saint-Germain non ripartirà da Unai Emery, che ha appena annunciato il suo addio. L'allenatore spagnolo ha aperto la conferenza stampa di presentazione del match PSG-Guingamp con queste parole: "Ho comunicato ai giocatori la mia partenza. Ringrazio il presidente Nasser Al-Khelaïfi, il direttore sportivo Antero Henrique, i tifosi e tutti i giocatori per queste due stagioni. Il progetto del PSG è solido - ha proseguito Emery - e Neymar crescerà e diventerà ancora più grande con questo club". Il PSG si è laureato campione di Francia con largo anticipo, ha vinto la Coppa di Lega ed è finalista di Coppa di Francia contro la matricola Les Herbiers, squadra di terza serie. Emery potrebbe dunque lasciare con un "triplete" di trofei nazionali, ma su di lui pesa soprattutto il fallimento in Champions League.

È corsa alla panchina: chi sarà il sostituto?

Le voci sul prossimo allenatore del Paris Saint-Germain si susseguono già da tempo e non hanno certamente atteso l'ufficialità dell'addio di Emery. Tanti i nomi, tante le ipotesi più o meno percorribili: nelle scorse settimane un nome caldo rilanciato da ESPN era stato quello di Massimiliano Allegri, molto gradito dai vertici del PSG per i risultati conseguiti con la Juventus in Europa. Non è un mistero infatti che l'obiettivo vero e proprio di Nasser Al-Khelaifi sia quella Champions League sfuggita prematuramente nelle ultime stagioni. Restando sugli italiani, un nome speso è stato anche quello di Antonio Conte, reduce da una stagione non proprio esaltante al Chelsea ma pronto a raccogliere nuove sfide. C'è poi il profilo di Mauricio Pochettino, attuale manager del Tottenham, che in passato ha vestito la maglia del PSG diventandone anche capitano tra il 2001 e il 2003. La candidatura di Pochettino sarebbe sostenuta soprattutto dal ds Antero Henrique, intenzionato a valorizzare il settore giovanile e convinto che l'allenatore argentino sia quello adatto per questo tipo di progetto. Dalla Germania, infine, rimbalza anche l'ipotesi Tuchel: anzi, molto più di un'ipotesi secondo la Bild. Per il quotidiano tedesco infatti ci sarebbe già l'accordo tra le parti. Una possibilità suffragata anche dalle parole di Rummenigge, che nelle scorse settimane aveva chiarito come fosse impossibile vedere l'ex allenatore del Borussia Dortmund sulla panchina del Bayern: "Ci ha detto che ha già firmato per un'altra squadra". Pochi dubbi, per la Bild: quella squadra è il PSG.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche