Calciomercato Manchester City, la provocazione di Guardiola: "Magari spenderemo un miliardo"

Calciomercato
pep_mercato

Le parole del catalano sono state rilasciate alla Sport Bild. Cifre folli pronte per il Manchester City, ma quella di Pep è solo una provocazione: "Senza calciatori di qualità è impossibile giocare il nostro calcio, oggi i top player costano moltissimo. Senza investimenti pesanti servirebbe un miracolo e io non sono capace di farlo"

GLI ALLENATORI PIÙ RICCHI: DOV'È GUARDIOLA?

IL CITY GUARDA AL FUTURO, OBIETTIVO LUCAS HALTER

Campioni d’Inghilterra, dopo una Premier clamorosamente dominata. E adesso? Ora sarà tempo di calciomercato, e si sa come le finanze in casa Manchester City non manchino affatto. Guardiola dal suo arrivo in Inghilterra ha speso molto, tantissimo, e tra stagione 2016-17 e stagione attuale, ormai conclusa per i Citizens, ci sono stati oltre 500 milioni di investimenti. Portieri, difensori, centrocampi e attaccanti: tutti nel mirino di Pep, e molti dei quali pagati a peso d’oro per una firma sul contratto. Ma non è certo finita qui l’epoca degli investimenti folli, e la provocazione di Pep va proprio in questo senso: “Quanto investiremo la prossima estate? Tanto, tantissimo, magari mille milioni di euro”. Ovvero un miliardo, il doppio delle ultime due stagioni - tra estate e gennaio - ma poi dalla risata del catalano si intuisce la vena provocatoria della sua affermazione.

La precisazione

Queste le parole rilasciate da Guardiola alla Sport Bild, e la risata dopo la folle cifra che potenzialmente il City potrebbe investire per nuovi talenti è confermata da quanto detto successivamente: “Senza calciatori di qualità è impossibile giocare il nostro calcio e oggi i top player costano moltissimo - ha detto lo spagnolo - quindi ci servirà una grande liquidità per esprimerci ad alti livelli nella prossima stagione. Senza questi investimenti servirebbe un miracolo e io non sono capace di farlo”. Messaggio chiaro: le cifre del calciomercato sono ormai alle stelle, e i giocatori da Manchester City costano inevitabilmente moltissimo. Magari senza investire letteralmente un miliardo, ma se lo spettacolo proposto in Inghilterra - che ha portato in dote la Premier con cinque giornate di anticipo - vorrà essere ripetuto, magari anche sul palcoscenico europeo, lo sceicco Mansour sa che dovrà mettere ancora mano al portafoglio. Pesantemente.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche