Calciomercato: Barcellona pazzo di Skriniar, ma per l'Inter è incedibile

CalcioMercato

Il Barcellona ha messo gli occhi su Milan Skriniar, il difensore centrale slovacco piace tantissimo ai blaugrana ma l'Inter al momento non ha nessuna voglia di trattarne la cessione in questa stagione

SPALLETTI: "ICARDI RESTA? NON DIPENDE DA NOI"

#SKYCALCIOMERCATO, TUTTE LE NOTIZIE

Sirene di mercato che suonano fragorose, facendo drizzare le antenne in casa Inter. Il Barcellona infatti ha messo nel mirino Milan Skriniar, protagonista di una stagione superlativa condita da ben quattro gol. Sempre impiegato da Luciano Spalletti nelle 38 partite di campionato, il centrale slovacco è entrato nel mirino del club blaugrana, che ha già contattato l'agente del calciatore. Il classe '95 piace eccome alla società campione di Spagna, ma l'Inter non ha nessuna intenzione di sedersi a trattare, ergendo un muro per trattenere Skriniar almeno un'altra stagione. Il Barcellona resta comunque vigile sul difensore, mantenendo alto il proprio interesse e valutando le prossime mosse nel caso in cui i nerazzurri dovessero decidere di aprire a un'eventuale cessione anche nelle prossime sessioni di calciomercato.

Inter: già preso Martinez, Icardi rinnova?

Per quanto riguarda il mercato in entrata, l'Inter cerca dei grandi colpi per battezzare il suo ritorno in Champions League dopo sei anni di assenza. I nerazzurri in realtà si sono già rinforzati con l'arrivo di Lautaro Martinez, considerato un predestinato in Argentina dove ha già fatto grandi cose con la maglia del Racing. A far tremare i tifosi è però il futuro del capitano Mauro Icardi. Il centravanti argentino ha in programma un incontro con la società per discutere il proprio rinnovo contrattuale, ma al momento nessun colloquio è stato fissato. Questo stallo potrebbe ingolosire alcuni club fuori dai confini italiani, pronti a pagare i 110 milioni di clausola rescissoria valida per l'estero. Sistemata la questione relativa a Icardi, la dirigenza potrà concentrarsi per regalare a Spalletti un vice Perisic. Il nome caldo in questo momento è quello di Simone Verdi, su cui c'è anche il Napoli. Ausilio ha una sorta di accordo di massima con l'entourage del calciatore, ma non può tentare l'affondo con il Bologna perché entro giugno dovrà prima effettuare qualche plusvalenza per rientrare nei paletti imposti dal Fair Play Finanziario. Sulla corsia destra invece saranno confermati sia Candreva che Karamoh, quest'ultimo destinato ad avere più minutaggio nel prossimo campionato.

I più letti