Mondomercato: Mbappé, derby a Manchester. Tutti pazzi per Fekir

Calciomercato
mbappe_manchester_getty

I tabloid annunciano la bagarre per Mbappé tra Manchester City e United, club quest'ultimo disposto a sacrificare Martial. Mourinho segue pure Gayà e soprattutto Fekir, gioiello del Lione. Liverpool su Shaqiri con il sogno Asensio, Chelsea-Pulisic a discapito di Morata. In Spagna si muovono Barça e Real Madrid

MERCATO LIVE: TUTTE LE NEWS IN DIRETTA

IL TABELLONE DEL CALCIOMERCATO

Mbappé, futuro a Manchester?

Nel weekend il nome del mercato internazionale è senz’altro quello di Kylian Mbappé, enfant prodige classe 1998, già protagonista al Mondiale in Russia con un gol decisivo al Perù. Affare monstre un anno fa in Ligue 1 con il trasferimento da 180 milioni di euro dal Monaco in direzione PSG, l’attaccante francese è conteso tra le due squadre di Manchester: secondo il Sun c’è infatti il gradimento dei Citizens di Guardiola, grande estimatore del ragazzo e pronto a follie per acquistarlo. Dall’altra parte c’è Mourinho orfano di Ibrahimovic e disposto a calare l’asso Anthony Martial che, per stessa ammissione dell’agente Philippe Lamboley, reclama più spazio e medita di abbandonare Old Trafford. Ad accomunare i due baby francesi figurano gli investimenti impressionanti versati sul loro conto in giovanissima età. La mossa legata a Martial scavalcherebbe proprio la concorrenza dei rivali cittadini nella corsa a Mbappé, un derby di mercato tutto da scrivere complici le cessioni dei parigini per conformarsi ai parametri del Fair play finanziario.

La squadra di Thomas Tuchel ha piuttosto messo nel mirino Faouzi Ghoulam, laterale mancino del Napoli e fresco di rinnovo a dicembre. Un terzino in agenda anche per il Manchester United di Mou, allenatore che a detta dei tabloid britannici attende novità in attacco ma non solo: lo juventino Alex Sandro pare essere stato superato da José Luis Gayà, classe 1995 del Valencia legato agli spagnoli fino al 2023. Prezzo fissato sui 35 milioni di euro, cifra dettata anche dal recente prolungamento di contratto.

Tutti pazzi per Fekir

"Mi auguro che resti a Lione, qualora voglia partire cercheremo di assicurargli la migliore destinazione possibile". Parole di Jean-Michel Aulas, presidente dei club alla voce Nabil Fekir, stella francese inserita nella rosa di Deschamps in Russia. Il jolly offensivo 24enne è reduce da un’ottima stagione condita da 23 gol e 8 assist, numeri che hanno attirato l’interesse dell’élite internazionale a partire dal Liverpool che attendeva solo la firma prima dell’inizio dei Mondiali: intenzionati a rimpiazzare definitivamente Coutinho, i Reds in realtà hanno giocato al ribasso lamentando i recenti infortuni al ginocchio del giocatore, querelle che ha suggerito nuove ipotesi di mercato per il ragazzo originario di Lione in scadenza nel 2020. Si è parlato di permanenza in squadra nonché di cessione al Real Madrid e soprattutto alla corte di Mourinho: lo scrive il Daily Star, quotidiano che rivela l’incontro tra Aulas e proprio lo Special One. Naturalmente l’oggetto del confronto è stato Fekir, quanto basta per collocare i Red Devils in pole position considerando pure l’ammirazione del francese per lo storico club di Manchester. Qualora il Liverpool alimentasse il piatto arrivando a quota 70 milioni di euro, i Reds tornerebbero d’attualità per il talento del Lione.

Il Lione del patron Aulas rischia di perdere anche il difensore centrale Mouctar Diakhaby, 21enne emerso in Francia nell’ultimo biennio: gli spagnoli di Superdeporte annunciano l’accordo con il Valencia, affare da 15 milioni di euro. In partenza anche il coetaneo Tanguy NDombèlé, mediano accostato a Pogba e monitorato soprattutto in Premier League: il Tottenham ha già bussato alla porta dei francesi, quanto basta per spingere l’Equipe a riportare l’interesse per l’erede Jean-Eudes Aholou in forza allo Strasburgo. A proposito di centrocampisti, il Sunday Mirror parla dell’interesse dell’Everton per William Carvalho in scadenza con lo Sporting Lisbona e per Ruben Loftus-Cheek in orbita Chelsea. A salutare sarebbero invece Rooney e Baines destinati alla MLS statunitense rispettivamente al D.C. United e al Chicago Fire.

Mahrez-City, Shaqiri o Asensio per il Liverpool

Detto dell’ipotesi Mbappé, operazione senz’altro proibitiva per costi e concorrenza, il Manchester City non perde contatto con l’alternativa Riyad Mahrez del Leicester. Nient’altro che una pista già battuta a gennaio, accordo rinviato ma tornato di moda non senza ostacoli a partire dal prezzo (85 milioni di euro) e dalle richieste del 27enne algerino: il Sun indica infatti come il giocatore pretenda una fetta del profitto direttamente dalle Foxes, comportamento che incontra le perplessità del club restio a concedergli qualsiasi introito. Trasferimento quindi tutto da definire per uno degli eroi del Leicester targato Ranieri, squadra che saluta pure lo svincolato Huth in procinto di sostituire John Terry all’Aston Villa (piace l’ex Inter Sainsbury). Intanto il Times riporta un’offerta già formulata dai Citizens per Rafael Leão, classe 1999 dello Sporting Lisbona, mentre A Bola avvicina Brahimi del Porto (seguito anche da Inter e Wolverhampton) all’Arsenal. Gunners attivi pure sui nomi di Papastathopoulos e di Soyoncu (Friburgo) per la difesa oltre a Benatia, Banega resta un desiderio per il centrocampo a differenza di Cazorla prossimo al ritorno al Villarreal. Su Wilshere è invece forte il pressing di Wolverhampton, Crystal Palace e per ultimo West Ham.

Si muove anche il Chelsea come assicura il Daily Mail: se il Borussia Dortmund ha manifestato il proprio desiderio per Álvaro Morata, i Blues sono disposti a sedersi al tavolo inserendo nella trattativa il 19enne statunitense Christian Pulisic (5 reti e 7 assist nell’ultima stagione): base d’asta a partire da 65 milioni di euro, prezzo destinato a calare qualora nell’affare rientrasse proprio la punta ex Juventus ma attenzione all’inserimento del Bayern Monaco per il ragazzo della Pennsylvania. Strategie tutte da scrivere in casa Liverpool, finalista in Champions dalla doppia possibilità per l’attacco al fine di colmare l’addio invernale di Coutinho. Già a colloquio con Lopetegui in merito al proprio impiego futuro, Diario Gol non esclude l’assalto dei Reds per l’esaltante Marco Asensio di proprietà del Real Madrid. Difficile strapparlo ai campioni d’Europa nonostante l’offerta choc riportata dal Mundo Deportivo (180 milioni di euro), ecco perché il nome di Xherdan Shaqiri è più di una possibilità: 8 gol e 7 assist nella retrocessione dello Stoke City, dati che hanno preceduto un ottimo avvio di Mondiale con la Svizzera. Nessun dubbio per il Daily Mail che lo avvicina prepotentemente agli uomini di Jürgen Klopp, allenatore che pedina un nuove portiere: si tratta di Dani Martín, 19enne dello Sporting Gijon. Intanto l’ex viola Gil Dias si trasferisce al Nottingham Forest in prestito dal Monaco.

Come rispondono Barça e Real?

Su Shaqiri c’è anche il Barcellona a detta di Don Balón, rivista spagnola che anticipa la cessione di Paco Alcácer e il sondaggio per l’esterno svizzero ex Inter. Interessa pure il messicano Hirving Lozano, rivelazione dell’ultima Eredivisie con il PSV nonché uno dei giovani più interessanti al Mondiale in Russia. In partenza invece Lucas Digne, poco intenzionato a vestire i panni della comparsa per un’altra stagione. L’obiettivo per la difesa è il francese Lenglet del Siviglia, arrivo che complicherebbe la permanenza di Yerry Mina a causa del passaporto non comunitario come scrive Marca. L’addio di Iniesta suggerisce invece i nomi di Golovin del CSKA Mosca e del laziale Milinkovic-Savic. Il Real Madrid replica con una new entry tra i pali, il 19enne ucraino Andrij Lunin, promessa già sondata all’Inter eppure a pochi passi dai Blancos: 8.5 milioni di euro allo Zorya Luhansk e contratto di 6 anni scommette il Mirror.

Non sta a guardare l’Atletico Madrid che tratta con il portoghese Gelson Martins in partenza dallo Sporting Lisbona: il Correio da Manha scrive di un contratto di tre stagioni per l’ala di scena in Russia con la Nazionale, operazione che regalerebbe una freccia di qualità a Simeone. Il basco Berchiche è seguito dall'Athletic Bilbao: si può fare a 20 milioni di euro, cifra da versare nelle casse del PSG. Il venezuelano Rosales del Malaga piace al Betis Siviglia, squadra che strizza l’occhio a Jonny (Celta Vigo) e ad Antonelli (Milan), l’esperto attaccante Rubén Castro è invece disposto a tornare al Las Palmas. In Germania è ufficiale l’ultimo acquisto del Lipsia, club che accoglie il 19enne Matheus Cunha dal Sion dove aveva raggiunto la doppia cifra nell’ultimo campionato. Ennesima plusvalenza all’orizzonte per il club tedesco?

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche