Calciomercato Lazio, si complica la trattativa per Acerbi. Ufficiale l'arrivo di Proto

CalcioMercato

C'è ancora distanza tra l'offerta della Lazio e la richiesta del Sassuolo, si complica quindi l'operazione Acerbi. I biancocelesti lavorano anche per lo svincolato Badstuber in alternativa. Ufficiale l'arrivo del portiere Proto

CALCIOMERCATO LIVE, TUTTE LE NEWS IN DIRETTA

IL TABELLONE DEL CALCOMERCATO

Durmisi, Sprocati e Berisha sono stati i primi tre rinforzi ufficializzati dalla Lazio, che continua a lavorare sul mercato per migliorare la rosa a disposizione di Simone Inzaghi in vista della prossima stagione. Alla luce dell'addio di Stefan de Vrij, trasferitosi all'Inter a parametro zero, i biancocelesti hanno assolutamente bisogno di un difensore centrale. E tra gli obiettivi c'è Francesco Acerbi, centrale che ormai da cinque anni veste la maglia del Sassuolo. La trattativa, però, si è complicata negli ultimi giorni, nonostante i segnali incoraggianti delle settimane scorse. Il Sassuolo non ha alcuna intenzione di abbassare la propria richiesta: 12 milioni di euro la cifra pretesa dalla società del patron Squinzi. La Lazio, invece, crede di aver fatto il massimo sforzo per un calciatore di 30 anni. I biancocelesti, infatti, nei giorni scorsi avevano proposto l'inserimento del cartellino di Danilo Cataldi come contropartita tecnica. Nell'ultima offerta, invece, è stato escluso il centrocampista, con la società del presidente Lotito che è arrivata a 10 milioni più bonus per arrivare a un totale di 12. Una cifra, però, che il Sassuolo chiede soltanto di parte fissa, senza bonus. Fumata grigia, quindi, nell'ultimo incontro, con i neroverdi che non hanno accettato quest'ultima offerta presentata dalla Lazio. La distanza non pare neanche esagerata, le parti restano in contatto ma la sensazione è che l'affare si sia veramente complicato. I biancocelesti, infatti, stanno anche lavorando a un'alternativa: si tratta di Holger Badstuber, ex difensore centrale del Bayern Monaco che ora è svincolato dopo l'ultima esperienza allo Stoccarda. E' questo il piano B della Lazio per la difesa, probabilmente anche un modo per mettere pressione a Squinzi.

Braccio di ferro Sassuolo-Acerbi

In tutto questo c'è Francesco Acerbi che attende di conoscere il suo futuro. Il difensore centrale classe 1988 vuole andare alla Lazio e sta spingendo per il trasferimento. Tanto da non essersi presentato alle visite mediche con la società neroverde, un gesto forte che testimonia la voglia di biancoceleste del calciatore che sta forzando la mano per convincere il Sassuolo a lasciarlo andare. Una volontà presentata anche dagli agenti del calciatore in un incontro avvenuto con la stessa società neroverde nei giorni scorsi. C'è sempre, però, questa distanza tra l'offerta della Lazio e la richiesta del Sassuolo, da vedere se sarà colmata per definire il trasferimento di Francesco Acerbi in biancoceleste.

Lazio, ufficiale Proto

Nel frattempo la Lazio ha ufficializzato l'arrivo di un nuovo portiere. Si tratta di Silvio Proto, calciatore belga classe 1983 che arriva a parametro zero dopo l'esperienza all'Olympiacos. Contratto triennale per l'esperto portiere, che andrà ad affiancare Strakosha nella rosa della Lazio. Questo il comunicato ufficiale: "La S.S. Lazio comunica di aver acquisito a titolo definitivo le prestazioni sportive del calciatore Silvio Proto. Il giocatore ha sottoscritto un contratto di durata triennale. Cresciuto calcisticamente nel vivaio dell'Olympic Charleroi, Silvio Proto ha debuttato in prima squadra con la maglia del La Louvière il 29 settembre 2001 in occasione della gara di campionato contro il Gent. Da quel giorno l'estremo difensore classe ’83 ha collezionato altre 126 presenze con la maglia del club biancoverde prima di passare all'Anderlecht, società nella quale ha militato dal 2005 al 2016 (con l'unico intermezzo della stagione 2008-2009 in prestito al Germinal Beerschot, rendendosi autore anche di un gol di testa) collezionando 372 presenze. Terminata l'avventura con i viola, ha vissuto due esperienze annuali con Oostende ed, infine, Olympiacos", si legge sul sito della società biancoceleste.

I più letti