Roma, Strootman: "CR7? Fa la differenza, ma la squadra è più importante"

Calciomercato
strootman_roma_tw

Parla il centrocampista giallorosso: "CR7 può fare la differenza, ma è più importante la squadra. Certamente sarà un bene averlo nel campionato di Serie A. Stiamo lavorando bene, bisogna anche aiutare i nuovi acquisti a integrarsi. Senza Mondiale mi sono riposato, sono carico per affrontare la stagione"

RONALDO ALLA JUVE, LO SPECIALE

IL TABELLONE DEL CALCIOMERCATO

CALCIOMERCATO LIVE: TUTTE LE NOTIZIE

Stagione iniziata un po' per tutte le grandi del campionato di Serie A, Roma al lavoro a Trigoria con tanti volti nuovi e in attesa di riabbracciare i calciatori impegnati al Mondiale. Kevin Strootman è regolarmente presente sin dal primo giorno, dal 9 luglio si sta allenando agli ordini di Eusebio Di Francesco. Il centrocampista olandese ha parlato della prossima stagione della Roma e della Serie A, che certamente desta molta curiosità soprattutto dopo l'arrivo alla Juventus di Cristiano Ronaldo. Che impatto avrà sul nostro campionato il fuoriclasse portoghese? "Certamente un giocatore così può fare la differenza, ma non per tutta la stagione – ha dichiarato Strootman a Roma TV – E' molto più importante la squadra. Sicuramente per il calcio italiano e per il campionato di Serie A sarà un bene averlo, ma bisognerà valutare il tutto partita dopo partita. A Roma qui non dobbiamo parlare tanto, dobbiamo solo prepararci bene. I nuovi acquisti della Roma? E' giusto aiutarli, ora c'è anche un altro olandese come Kluivert. I nuovi sono uno stimolo in più per la squadra, dieci acquisti sono tanti e sarà importante aiutarli per andare avanti. L'anno scorso andammo in America a giocare tante partite senza allenamenti, quest'anno invece stiamo lavorando tutti insieme dall'inizio".

"Senza Mondiale più tempo per recuperare, sono carico"

Poi Strootman parla del rimpianto Mondiale e di questo ritiro estivo: "Non ci siamo qualificati, quindi non possiamo parlarne – prosegue – Ma è stato un Mondiale diverso, con tante big uscite presto. Ne ho approfittato per fare una vacanza più lunga, ho recuperato bene e ho tanta energia. Mi sento bene, devo migliorare fisicamente come gli altri ma sto vedendo tanti calciatori che fanno del lavoro extra in palestra. Ho bisogno anche io di lavorare di più, per prepararmi bene per la stagione. A Trigoria abbiamo tutto, ci sentiamo a casa. Hanno rifatto anche le stanze e i campi sono molto belli. Finalmente ritroviamo i tifosi, sarà bello riabbracciarli. Manolas rompiscatole? Lo è sia in partitella che nello spogliatoio, solo a pranzo è tranquillo. E' molto importante per noi, vuole sempre vincere e se non ci riesce trova una scusa, ma è uno che dà tutto. Ogni tanto lo prendiamo in giro perchè appena lo tocchi sembra si sia fatto male, ma poi continua sempre ad allenarsi".

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche