Calciomercato Chelsea, Conte dice addio con classe: "Sempre nel mio cuore, vi auguro il meglio"

Calciomercato

Parla per la prima volta l'ormai ex allenatore del Chelsea: "Ringrazio tutti i giocatori, è stato un piacere lavorare con loro ogni giorno". E ancora: "Vi auguro il meglio e una stagione vincente". Non cita Sarri e nemmeno il nodo licenziamento e la penale in caso di esonero

HAZARD-REAL, MURO DI SARRI

CALCIOMERCATO LIVE, TUTTE LE TRATTATIVE - IL TABELLONE

Non sono bastate una Premier e una FA Cup nel giro di due anni. Stravinta la prima. E un grande riscatto la seconda. Fuori Antonio Conte, dentro Maurizio Sarri, in quel Chelsea da sempre molto italiano che decide di proseguire con la tradizione tricolore. Conte è stato licenziato dal suo club. Cinquantacinque giorni dopo aver vinto la coppa più antica e tra le più prestigiose del gioco del calcio. Come era nell’aria ma all’apparenza senza grandi motivazioni legate ai risultati. Lui? Non l’avrà certamente presa bene, ma le prime parole da ex allenatore dei Blues sono da applausi. “Conte mostra la sua classe” - scrivono in Inghilterra i tabloid nelle loro versioni online. Una dichiarazione rilasciata dall’ex Ct della nazionale alla League Managers Association (la lega che riunisce allenatori di Premier, EFL e della nazionale). Un ultima frase per chiudere in grande stile la sua avventura londinese: “Desidero ringraziare tutti i miei amici del Chelsea Football Club per il loro duro lavoro e il loro supporto nelle ultime due stagioni, che ci hanno permesso di vincere la Premier League e la FA Cup insieme. Ringrazio tutti i giocatori, per tutto. È stato un piacere lavorare con loro ogni giorno”.

Il messaggio

Ma non finisce qui l’ultima dichiarazione di Conte ormai da ex allenatore del Chelsea pubblicata sul sito della LMA: “Devo dire grazie anche al mio staff, per la loro professionalità e per la loro dedizione - ha proseguito l’allenatore italiano -. Sono stato molto bene qui in Inghilterra e a Londra, e voglio ringraziare tutti i tifosi del Chelsea che sono stati straordinari sia con me che con la mia famiglia. È stato fantastico per me poter condividere le emozioni, la passione e l'entusiasmo in due stagioni indimenticabili con questi fantastici tifosi, che rimarranno sempre nel mio cuore. Spero che il Chelsea continui ad avere successo e auguro a tutti una magnifica stagione. Conserverò molti ricordi di questo periodo della mia vita passata con il Chelsea, che porterò con me anche nella mia prossima sfida”.

Nessun riferimento, nelle sue parole, a Maurizio Sarri. E nemmeno alla società relativamente alla questione licenziamento. Il Chelsea aveva infatti rilasciato al tempo un comunicato ufficiale in cui si parava soltanto di “separazione”. Quasi fosse consensuale. Il nodo sta tutto nella penale in caso di esonero da pagare all’allenatore. Battaglie legali o meno Conte ha voluto lasciare un ultimo ricordo “di classe” ai suoi tifosi. Senza parlare di avvocati e soldi, ma solo di emozioni e vittorie.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche