Liverpool, Klopp fa dietrofront sul mercato: "Il mondo è cambiato, anche la mia opinione"

Calciomercato
ph. Twitter - @AnythingLFC_

Dopo aver aspramente criticato il trasferimento di Pogba dalla Juventus al Manchester United nell’estate 2016 per oltre 100 milioni, l’allenatore dei Reds – protagonisti sul mercato a suon di cifre record – fa dietrofront: "Allora non potevo immaginare cosa sarebbe successo, il mondo è cambiato. Non mi importa delle critiche, meglio cambiare opinione che non averne una"

KLOPP DISTURBATORE, ALISSON SE LA RIDE: VIDEO

ALISSON: "AL LIVERPOOL DARO' TUTTO"

CALCIOMERCATO LIVE, TUTTE LE NEWS IN DIRETTA

Era soltanto l’estate 2016, appena due anni fa, quando il Manchester United faceva registrare l’operazione fino a quel momento più costosa della storia del calcio acquistando dalla Juventus Paul Pogba per la cifra record di oltre 100 milioni. Tra chi aveva aspramente criticato l’affare l’allenatore del Liverpool Jurgen Klopp, che aveva giudicato negativamente l’operato dei rivali dello United: “C’è chi può spendere certe cifre – aveva detto Klopp -, ma io preferisco lavorare in maniera diversa. Se avessi a disposizione tutti quei soldi li spenderei di sicuro in un altro modo”. Negli ultimi anni, però, la strategia sul mercato del Liverpool è cambiata: spese record anche per i Reds, che nella scorsa sessione di mercato hanno acquistato van Dijk per circa 80 milioni di euro e hanno appena fatto registrare il trasferimento più costoso di un portiere nella storia del calcio, prelevando dalla Roma Alisson per oltre 70 milioni di euro. Un netto cambio di rotta dunque, che ha portato Klopp a rivedere le dichiarazioni rilasciate in passato. Intervenuto in conferenza stampa dagli Stati Uniti, dove la sua squadra è impegnata in tournée, l’allenatore del Liverpool ha fatto un deciso dietrofront.

Il mondo è cambiato, non potevo immaginarlo

Non soltanto Alisson e van Dijk, tra i trasferimenti che hanno portato il Liverpool a spendere cifre importanti anche quelli relativi a Fabinho, Keita e Oxlade-Chamberlain. Klopp ne ha parlato così: "Il problema è che con i mezzi moderni tutto ciò che dici resta per sempre. Io all’epoca ho criticato quelle operazioni – ha detto l’allenatore dei Reds -, ma non potevo mai immaginare che il mondo sarebbe cambiato così in fretta. In quel periodo gli oltre 100 milioni spesi per Pogba erano tantissimi, un numero pazzesco. Ma la mia responsabilità è che questo club abbia il maggior successo possibile, così abbiamo fatto degli acquisti importanti, tra cui il portiere più costoso. Abbiamo già una buona squadra e per migliorare bisogna spendere, i giocatori migliori di quelli che abbiamo già a disposizione non stanno aspettando dietro l’angolo.  Quindi non mi interessa quello che pensa la gente o che dice il mondo intorno a noi, così come all’epoca al Manchester United non importava la mia opinione. Sinceramente ho avuto giorni peggiori nella mia vita, adesso sto bene: abbiamo preso i giocatori che volevamo e per questo sono contento. Se ho cambiato idea? Sì, lo ammetto, è la verità. Ma è sempre meglio cambiare opinione piuttosto che non averne mai una".

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche