Calciomercato, il Liverpool vicino ad acquistare Alisson nel 2015 per 4 milioni

Calciomercato
Fonte foto: Liverpoolfc.com

Curioso retroscena rivelato dal Mirror: il club inglese è andato vicino ad acquistarlo nel 2015 quando sarebbero bastati appena 4 milioni per portarlo via dall'Internacional

MERCATO LIVE: TUTTE LE NEWS IN DIRETTA

IL TABELLONE DEL CALCIOMERCATO

Un grande nome tra i pali per inseguire nuovamente l'obiettivo Champions League. Il Liverpool di Klopp ha le idee chiare e sta effettuando un mercato di altissimo livello per rinforzare la squadra che nella passata stagione è riuscita ad arrivare fino alla finale, persa poi per 3-1 contro il Real Madrid. Quasi 200 i milioni già spesi in questa prima fase, riassunti nei 14 per Shaqiri, i 45 per Fabinho, i 60 per Keita (quest'ultimi versati nella passata stagione, prima di lasciare il giocatore in prestito per un altro anno al Lipsia) e i 62.5 più 10 di bonus per Alisson. Una scelta in controtendenza rispetto alle dichiarazioni di Klopp di un anno fa ("Non sono d'accordo nel spendere certe cifre"), in particolare per la posizione del portiere. Con l'arrivo del brasiliano si è infatti registrato un nuovo record di mercato per il ruolo dell'estremo difensore, stracciando i precedenti primati stabiliti da Ederson e Buffon. Una spesa importante ma quasi inevitabile per i Reds viste le prestazioni non esaltanti di Karius (in finale di Champions, ma non solo) e quelle precedenti di Mignolet. È dall'addio di Pepe Reina infatti, maturato nel 2014, che il club inglese non riesce a trovare un elemento di sicurezza in porta. Eppure la stagione successiva all'addio del portiere spagnolo, la dirigenza del Liverpool aveva in pugno colui che avrebbe risolto tutti i problemi della squadra. E si trattava di ... Alisson. I vice campioni d'Europa avevano avuto la possibilità nel 2015 di mettere a segno l'acquisto del portiere verdeoro.

La società - come riporta il Mirror - ricevette all'epoca infatti un resoconto dettagliato delle sue potenzialità, grazie all'utilizzo di un efficace sistema di scouting, il "Moneyball", con la testimonianza di un altro grande numero uno della storia brasiliana, Taffarel, a certificarne il valore. Allora Alisson non aveva ancora debuttato nella Seleçao ma aveva già difeso i pali del Brasile U17 e U23 e la sua carriera era in continua ascesa. Lo stesso portiere aveva espresso la volontà di trasferirsi in Inghilterra, ma nessuno fu disposto a rischiare l'investimento che comportava l'esborso di appena 4 milioni di sterline tra parte fissa e bonus. Saltata anche la pista MLS, lo sbarco in Europa di Alisson arrivò la stagione dopo, quando l'Internacional accettò l'offerta della Roma di circa 8 milioni. Un anno da comprimario a Szczesny e poi la stagione da superman che gli è valsa l'attenzione di tutto il mondo. Alla fine il cerchio si è chiuso e il 26enne è approdato ad Anfield Road, ma per il Liverpool resta il rimpianto di averlo pagato circa 15 volte di più rispetto a quanto avrebbe potuto sborsare tre anni fa se solo ci avesse creduto di più. E chissà come sarebbe andata la finale di Kiev con lui in porta. Il conto con il destino i Reds lo hanno già pagato.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.