Calciomercato Roma, Pallotta: "Malcom? Non accetto le scuse del Barcellona, a meno che non ci vendano Messi"

Calciomercato

Il presidente giallorosso ha parlato ad una radio americana, soprattutto di mercato: dal caso Malcom, rivelando un retroscena sul Barcellona, alla partenza di Alisson, fino agli arrivi di Pastore e Kluivert

CALCIOMERCATO: TUTTE LE TRATTATIVE LIVE

MONCHI: "PER MALCOM NON VOLEVO FARE UN'ASTA"

Mentre la Roma è impegnata nell’International Champions Cup (sconfitta all’esordio 4-1 contro il Tottenham), proprio dagli USA è tornato a parlare il presidente giallorosso James Pallotta. Lo ha fatto ad una radio, Sirius XM, parlando soprattutto di calciomercato. Tra la cessione di Alisson, gli arrivi di Kluivert e Pastore e il caso Malcom, ecco quanto dichiarato da Pallotta: “Ieri il Barcellona ci ha chiesto scusa per l’affare Malcom. Io però non le accetto, a meno che non ci vendano Messi. Il giocatore – ha continuato Pallotta – voleva venire alla Roma. Con il Leicester e l’Everton c’erano stati solo colloqui formali”. Da un possibile arrivo sfumato ad una partenza ‘dolorosa’, ma redditizia: quella di Alisson. “Settanta milioni sono tanti, dai. Siamo seri” – ha commentato Pallotta.

"Kluivert come Allen Iverson, Pastore ci serviva"

Il presidente giallorosso si è poi concentrato sulle note positive della campagna acquisti, soprattutto sugli arrivi di Pastore e Kluivert: “Visto il potenziale che abbiamo in attacco, ci serviva uno come Pastore che distribuisce il pallone”. Sul giovane arrivato dall’Ajax, invece, un paragone cestistico: “È come Allen Iverson,(iconico ex giocatore dei Philadelphia 76ers, ndr) però con i piedi”.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche

Fai login per ottenere il meglio subito.

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.