Atalanta, lo sfogo di Gasperini: "Mercato triste ed esiguo, forse ci vuole un allenatore più bravo"

Calciomercato

L'allenatore nerazzurro ha criticato il mercato compiuto fin qui dall'Atalanta, etichettandolo come triste ed esiguo: "Sono arrivati tanti giovani che non sono ancora pronti, con questa rosa difficilmente saremo competitivi su più fronti"

CALCIOMERCATO LIVE, TUTTE LE NEWS IN DIRETTA

IL TABELLONE DEL CALCIOMERCATO

Uno sfogo in piena regola, parole chiare e dure che tradiscono una certa insofferenza. Gian Piero Gasperini ha criticato il mercato dell’Atalanta, sottolineando come i numerosi giovani arrivati non siano ancora pronti per certi palcoscenici. "Il mercato purtroppo è stato molto triste e molto esiguo – le parole dell’allenatore nerazzurro - la squadra per questo è in difficoltà. La società sa di cosa c'è bisogno perché l'ho sempre detto, ha messo a disposizione un budget importante ma sono arrivati tanti giovani che non sono ancora pronti. La rosa, così com'è, difficilmente può essere competitiva su più fronti: se le aspettative sono quelle di ripetere le due annate precedenti, forse ci vuole un allenatore più bravo".

Il mercato dell'Atalanta

Il colpo Zapata e poco altro, con l’arrivo di Pasalic a rafforzare poi un centrocampo che ha perso il dinamismo e gli inserimenti di Cristante. Per il resto, il mercato in entrata dell’Atalanta è stato fin qui caratterizzato dall’arrivo di molti giovani, compresi Bettella e Carraro, con il secondo già passato in prestito al Foggia. Poi il riscatto di Gollini dall’AstonVilla e l’acquisto di Tumminello dalla Roma: operazioni non esaltanti per Gasperini, costretto a perdere pedine importanti come Caldara, Spinazzola, Cristante e Petagna. Il tempo per rimediare è poco, l’allenatore nerazzurro si aspetta almeno un regalo prima del gong: in caso contrario ci sarà da rimboccarsi le maniche ma del resto, Gasperini, ha sempre dimostrato di saperlo fare.

I più letti