Danimarca, sciopero rientrato per la sfida al Galles: la "vera" nazionale torna in Nations League

Calciomercato

Una situazione paradossale che sembrerebbe poter tornare alla normalità. Dopo aver schierato la nazionale di futsal in amichevole, la vera Danimarca tornerà in campo in occasione del primo match di Nations League dopo aver trovato un principio d’accordo riguardo i contratti di sponsorizzazione dei giocatori

DANIMARCA, I GIOCATORI DI FUTSAL KO 3-O CON LA SLOVACCHIA

Danimarca, chi si rivede. Dopo le vicissitudini vissute nei giorni scorsi dalla nazionale di Christian Eriksen, Kasper Schmeichel e compagni, causate dalla polemica tra la Federazione danese e il sindacato a tutela dei calciatori per la vicenda legata ai contratti di sponsorizzazione, la situazione sembrerebbe – per il momento – essersi tranquillizzata. Sì, ma che caos nei giorni scorsi: in occasione dell’amichevole giocata ieri contro la Slovacchia (persa 3-0), non è scesa in campo la nazionale maggiore bensì giocatori danesi prelevati addirittura dalla nazionale di futsal e altri provenienti da categorie inferiori. Ora, in vista dell’esordio di domenica nella Nations League (Gruppo B) contro il Galles, andava assolutamente trovata una soluzione. Così è stato, seppur momentaneamente, e a scendere in campo sarà la "vera" Danimarca. La FA danese ha rilasciato una dichiarazione affermando che "DBU e l’associazione calciatori hanno trovato un accordo preliminare riguardante la nazionale maggiore fino al 30 settembre 2018. Inoltre, le trattative riprenderanno per un accordo definitivo e si darà il via ai primi negoziati a partire da lunedì 10 settembre 2018". 

Ritorno alla normalità. Per ora 

Sulla questione era intervenuto anche il ct della nazionale irlandese, Martin O’Neill, appellandosi alla FIFA poiché ha ritenuto la propria nazionale, anch’esse partecipante al Gruppo B della Nations League, penalizzata da questa situazione. Per paura che il torneo potesse essere falsato, avrebbe voluto vedere la vera Danimarca già a partire contro il Galles. E così sarà: O’Neill è stato accontentato. Anche il ct danese Age Hereide, che in occasione dell’amichevole contro la Slovacchia era stato sostituito dall’ex Arsenal John Jensen, tornerà alla guida della squadra. Infine, il presidente della FA danese, Jesper Moller, ha rilasciato alcune dichiarazioni: "È un bene per la nazionale e per tutto il calcio danese poter affrontare questa competizione con la miglior squadra e riguadagnare attenzione". Non solo. Ha parlato anche il direttore dell'associazione giocatori, Mads Oland: "Abbiamo fatto un passo verso la giusta direzione e, sulla base di ciò, i giocatori della nazionale sono contenti di potersi ora focalizzare sul match contro il Galles di domenica". Da questo momento Eriksen e compagni potranno tornare a pensare esclusivamente al match contro la squadra del ct Ryan Giggs. Almeno, per ora. In attesa dell’accordo definitivo che possa far contenti tutti e scrivere la parola fine su una situazione a dir poco surreale.

I più letti