Calciomercato Milan, Ibrahimovic a gennaio? Gattuso non smentisce

CalcioMercato

Il Corriere della Sera ha lanciato l'indiscrezione, mentre l'allenatore rossonero non ha smentito a Sky Sport: "Per ora penso ai miei giocatori, ma Ibrahimovic è un amico, a 37 anni sa fare ancora gol. Gli faccio gli auguri di compleanno e gli auguro il meglio"

GATTUSO: "IBRA AL MILAN? PARLO SOLO DEI MIEI"

Domandina per i tifosi rossoneri: "E se Ibrahimovic tornasse al Milan a gennaio?". Alcune reazioni sono scontate, occhi lucidi e grande entusiasmo, soprattutto ripensando allo Scudetto del 2011 vinto da protagonista. "Ibra is back" è un pensiero che la notte tiene svegli tutti i milanisti. Altre reazioni, però, sono un po' più caute: "Ma Ibra accetterebbe di venire al Milan a fare la riserva di Higuain? Quello che fin qui c'è sono l'indiscrezione di un quotidiano (Corriere della Sera) e le parole di Gattuso, che non confermano ma nemmeno smentiscono.  

L'indiscrezione del Corriere della Sera

Secondo quanto scritto sul giornale, il Milan potrebbe puntare su Ibra nel mercato invernale, regalando a Gattuso un terzo attaccante dopo Gonzalo Higuain e Patrick Cutrone. L'allenatore vuole un'altra punta, è una sua richiesta, la nuova dirigenza sta cercando di sondare il terreno e capire chi prendere. E tra i profili valutati ci sarebbe proprio Ibrahimovic, centravanti svedese evergreen che proprio il 3 ottobre 2018 compie 37 anni. 

Ibra al Milan a gennaio? Gattuso non smentisce 

Gattuso non smentisce questa indiscrezione. Non l'ha fatto nè in conferenza stampa, prima della gara di Europa League contro l'Olympiacos, né poco prima, in diretta su Sky Sport 24: "Ibra è un amico - ha detto Gattuso - e gli faccio gli auguri di compleanno e anche quelli di pronta guarigione per l'infortunio che ha avuto. Se può tornare al Milan? Devo pensare soltanto ai miei giocatori e a quelli che ho a disposizione, non so se è una voce vera". Stesse parole anche in conferenza stampa: "Parlo solo dei miei giocatori. Girate questa domanda a Maldini, Leonardo e Scaroni". Poi un piccolo assist: "A 37 anni sa fare ancora gol, gli auguro il meglio". Nessuna conferma, nessuna smentita. Soltanto gli auguri, in futuro si vedrà. 

Ibra e Gattuso festeggiano lo Scudetto del 2011

Ibra-Milan, il saluto di luglio e gli auguri social

Due anni in rossonero, uno Scudetto, una Supercoppa Italiana e 56 gol in 85 gare. Il Milan non ha mai dimenticato Ibra, tant'è che proprio oggi, in occasione del suo compleanno, l'ha celebrato con un video su Twitter, condividendo una sua doppietta contro il PSV. Messaggi d'amore reciproci, a luglio il protagonista è stato proprio l'attaccante: durante la tourneé dei rossoneri in America, lo svedese è andato a trovare Gattuso in hotel lasciando anche un messaggio per i tifosi tramite l'account del Milan: "Siete rimasti tutti nel mio cuore!". Impossibile dimenticare gol e trofei, assist e sforbiciate. Ibra è rimasto legato ai rossoneri, e viceversa. 

Come sta andando Ibra in MLS? 

Lo svedese si è presentato in America tenendo fede sia al personaggio che alla fama di bomber: "Ho vinto sempre e ho vinto ovunque, sono venuto per vincere trofei anche in America". E per adesso sta andando benissimo. 20 gol in 25 partite, numeri da star nella città di Hollywood. Ibra si è presentato ai Galaxy con una doppietta nel primo derby di Los Angeles, ribaltando il risultato e portando i suoi a vincere 4-3. Poi altre reti decisive, tra cui una tripletta contro l'Orlando City e un gol di tacco da chapeau, la rete numero 500 della sua incredibile carriera. Allenatore e compagni subito entusiasti, Ibra sta scrivendo la storia anche negli Stati Uniti. 

Ibrahimovic ha già segnato 20 gol in MLS

I più letti