Boateng: "Sono triste ma emozionato. Barcellona uno dei club più grandi del mondo"

CalcioMercato

Il calciatore, in partenza per la Spagna, è stato intervistato da Sky Sport: “Sono triste perché lascio una società seria. Ho tanto rispetto per il Sassuolo, ora vado in uno dei club più grandi del mondo: è un’emozione unica”

Fino al 31 gennaio tutte le sere su Sky Sport Football e Sky Sport 24 "Calciomercato, L'Originale", con Bonan, Di Marzio e Fayna

MERCATO LIVE: TUTTE LE TRATTATIVE DI OGGI

QUANDO BOATENG DICEVA: "MEGLIO IL REAL DEL BARCELLONA"

Un’incredibile storia di mercato, quella che ha visto coinvolto Kevin-Prince Boateng. Il giocatore, arrivato al Sassuolo la scorsa estate, aveva subito lasciato il segno sulla Serie A, dimostrando di essere ancora determinante. L’infortunio di fine 2018 non ne ha condizionato il rendimento, che non è passato inosservato al Barcellona che ha deciso di acquistarlo. Il giocatore, in partenza per la Spagna, è stato intervistato da Sky Sport. “Sono un po’ triste perché lascio una società seria come il Sassuolo, è stato complicato salutare tutti oggi, anche se il Barcellona è uno dei club più grandi del mondo. È stata una giornata stressante, ma ci tenevo troppo a salutare i miei compagni, Carnevali e il mister. Ho tanto rispetto per questa squadra, per questo dovevo congedarmi di persona” ha detto il ghanese.

Un nuovo inizio al Barcellona

Il Camp Nou diventerà la sua nuova casa. Uno stadio speciale, perché Boateng nel 2010 proprio lì vestì per la prima volta la maglia del Milan: “Sono passati tanti anni da allora, ma ricordo bene quel momento”. Pronto a raggiungere la città spagnola, il giocatore ha concluso così: “È un’emozione unica, ma devo ancora arrivare a Barcellona. Voglio ringraziare ancora una volta tutti. Un gol al Clasico? Speriamo”.

I più letti