Calciomercato Chelsea, visite a Londra per Higuain. Ma non giocherà col Tottenham

Calciomercato
Gonzalo Higuain, primo giorno da calciatore del Chelsea (Getty)

Visite mediche per l'attaccante argentino a Londra, poi la firma del contratto e il primo allenamento con i nuovi compagni. Il Pipita non sarà però a disposizione per il match di Coppa di Lega contro il Tottenham

Fino al 31 gennaio tutte le sere su Sky Sport Football e Sky Sport 24 "Calciomercato l'Originale", con Bonan, Di Marzio e Fayna

IL TABELLONE DEL CALCIOMERCATO  - HIGUAIN-CHELSEA: È UFFICIALE

MERCATO LIVE: TUTTE LE TRATTATIVE

Il giorno di Gonzalo Higuain al Chelsea è finalmente arrivato. Il centravanti argentino è partito mercoledì mattina con un volo privato da Milano Linate, ben distante dagli sguardi di tifosi e giornalisti, ed è atterrato dopo un'ora e mezza di volo all'aeroporto di Farnborough, piccolo scalo per velivoli privati distante poche pochi minuti di auto da Cobham, il centro di allenamento dei Blues di Maurizio Sarri.Appena arrivato in Inghilterra, Higuain si è subito sottoposto alle visite mediche di rito e poi si è presentato nella sede del Chelsea per mettere nero su bianco gli accordi raggiunti nei giorni scorsi. Successivamente, spazio al campo: per il Pipita primo allenamento con la sua nuova squadra, che nella giornata di giovedì sarà impegnata nella semifinale di ritorno di Coppa di Lega contro il Tottenham che si disputerà a Stamford Bridge. Un match che Gonzalo Higuain osserverà dalla tribuna. L'argentino, infatti, non prenderà parte al match per questioni burocratiche legate al tesseramento arrivato dopo il tempo limite stabilito dalla Lega, che non ha così dato il via libera alla convocazione del Pipita per il match di Coppa. Un esordio solo rimandato di qualche giorno.

Visite mediche e allenamento: il primo giorno al Chelsea di Higuain

Al Chelsea Higuain arriva con le stesse condizioni contrattuali che ne avevano caratterizzato il passaggio in estate dalla Juventus al Milan, esperienza archiviata dopo pochi mesi con 21 presenze, 8 reti e un assist tra Serie A e coppe: prestito fino al termine della stagione, con obbligo di rinnovo dello stesso prestito per altri 12 mesi al verificarsi di determinati obiettivi, sia di squadra che personali. Maurizio Sarri ha così ottenuto dal mercato l'attaccante che cercava. Il Pipita intanto saluta l'Italia dopo cinque stagioni e mezzo vissute tra Napoli, Juventus e Milan, due scudetti, tre vittorie della Coppa Italia e una Supercoppa italiana in bacheca e 154 reti all'attivo. Ripartirà dal Chelsea, con il suo maestro a guidarlo dalla panchina.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche