Calciomercato Inter, Marotta: "Perisic ha chiesto di essere ceduto, sondaggi per Carrasco"

Calciomercato

L'ad nerazzurro è chiaro sul futuro del croato: "Dobbiamo cercare di accontentarlo, ma rispettando i nostri interessi". E sullo scambio Candreva-Carrasco: "Ci sono stati sondaggi"

CALCIOMERCATO LIVE: LE TRATTATIVE

INTER, IDEA SCAMBIO CANDREVA-CARRASCO

Prima della partita contro il Torino l'amministratore delegato dell'Inter Giuseppe Marotta ha parlato di calciomercato, in particolare del futuro di Perisic: "Ha manifestato la volontà di essere ceduto, dobbiamo provare ad accontentarlo ma nel rispetto di quelli che sono gli interessi del club. Dobbiamo convivere con una situazione comune a tante squadre, di tanti giocatori che vogliono un trasferimento. Offerte concrete per Perisic comunque non ne sono arrivate, vedremo nei prossimi giorni". L'obiettivo è quello di cederlo e sostituirlo già a gennaio con De Paul: per questo motivo ci sarà un incontro con l'Udinese nelle prossime ore. Marotta ha anche confermato i contatti con il Dalian Yifang per un possibile scambio Carrasco-Candreva: "E' normale che ci siano tanti contatti, Ausilio sta facendo un ottimo lavoro. Ma io parlerei di sondaggi: dobbiamo aspettare che diventino qualcosa di concreto. Non possiamo parlare di nulla di fatto". Il lavoro non mancherà nei prossimi mesi a Marotta: "L'Inter ha attraversato un periodo di difficoltà, anche perché la proprietà è cambiata. I risultati devono arrivare ma non è facile, ora dobbiamo lavorare sul concetto di appartenenza cercando giocatori che abbiano un profilo vincente e che siano onorati di vestire questa maglia. Lo stiamo facendo tutti insieme, con grande voglia e motivazione. Siamo in un momento interlocutorio, l'obiettivo è conquistare la Champions League".

"Perisic ha manifestato la volontà di essere ceduto, dobbiamo provare ad accontentarlo ma nel rispetto di quelli che sono gli interessi del club". Così l'amministratore delegato dell'Inter Beppe Marotta in merito al futuro del croato poco prima del fischio d'inizio della partita con il Torino. I prossimi saranno dunque giorni molto caldi per quanto riguarda il mercato nerazzurro, non solo in uscita però: "Dobbiamo convivere con una situazione comune a tante squadre, di tanti giocatori che vogliono un trasferimento. Offerte concrete per Perisic comunque non ne sono arrivate, vedremo nei prossimi giorni". E la situazione di Carrasco? Ci sono stati contatti con il Dalian Yifang per lo scambio tra il belga e Candreva: "E' normale che ci siano tanti contatti, Ausilio sta facendo un ottimo lavoro. Ma io parlerei di sondaggi: dobbiamo aspettare che diventino qualcosa di concreto. Non possiamo parlare di nulla di fatto". 

Insomma, per Marotta sicuramente tanto lavoro da fare: "L'Inter ha attraversato un periodo di difficoltà, anche perché la proprietà è cambiata. I risultati devono arrivare ma non è facile, ora dobbiamo lavorare sul concetto di appartenenza cercando giocatori che abbiano un profilo vincente e che siano onorati di vestire questa maglia. Lo stiamo facendo tutti insieme, con grande voglia e motivazione. Siamo in un momento interlocutorio, l'obiettivo è conquistare la Champions League". 
"Perisic ha manifestato la volontà di essere ceduto, dobbiamo provare ad accontentarlo ma nel rispetto di quelli che sono gli interessi del club". Così l'amministratore delegato dell'Inter Beppe Marotta in merito al futuro del croato poco prima del fischio d'inizio della partita con il Torino. I prossimi saranno dunque giorni molto caldi per quanto riguarda il mercato nerazzurro, non solo in uscita però: "Dobbiamo convivere con una situazione comune a tante squadre, di tanti giocatori che vogliono un trasferimento. Offerte concrete per Perisic comunque non ne sono arrivate, vedremo nei prossimi giorni". E la situazione di Carrasco? Ci sono stati contatti con il Dalian Yifang per lo scambio tra il belga e Candreva: "E' normale che ci siano tanti contatti, Ausilio sta facendo un ottimo lavoro. Ma io parlerei di sondaggi: dobbiamo aspettare che diventino qualcosa di concreto. Non possiamo parlare di nulla di fatto". 

Insomma, per Marotta sicuramente tanto lavoro da fare: "L'Inter ha attraversato un periodo di difficoltà, anche perché la proprietà è cambiata. I risultati devono arrivare ma non è facile, ora dobbiamo lavorare sul concetto di appartenenza cercando giocatori che abbiano un profilo vincente e che siano onorati di vestire questa maglia. Lo stiamo facendo tutti insieme, con grande voglia e motivazione. Siamo in un momento interlocutorio, l'obiettivo è conquistare la Champions League". 

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche

Fai login per ottenere il meglio subito.

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.