Calciomercato di gennaio, la Serie A secondo campionato d'Europa per spese dietro la Premier

CalcioMercato

Anche nel mercato invernale la Premier si conferma al primo posto per spese tra entrate e uscite: alle spalle del campionato inglese c'è la Serie A, dove spiccano i 70 milioni di euro sborsati dal Milan per Paquetà e Piatek: i rossoneri sono la squadra che ha speso di più in Europa

ITALIANI PIÙ PAGATI AL MONDO: GIOVINCO 2°

TUTTI GLI SVINCOLATI DEL CALCIOMERCATO

CAMPIONI A COSTO ZERO: CHI VA IN SCADENZA A GIUGNO

“God Save The Queen”. Nel calciomercato la regina è sempre la Premier League, che si conferma il campionato più "spendaccione" anche nella sessione invernale 2019. Le squadre del massimo torneo inglese hanno speso oltre 203 milioni di euro tra entrate e uscite e guidano una classifica che vede la Serie A al secondo posto (161.20 milioni). Il podio è completato dalla Chinese Super League, che a inizio febbraio ha un totale tra entrate e uscite pari a 114 milioni di euro. Un numero che, però, potrebbe crescere nei prossimi giorni, visto che in Cina il mercato chiuderà il 28 febbraio. Stesso discorso per il campionato Brasileiro, oggi quarto a 79.41 milioni di spesa complessiva ma con possibilità di crescere (in Brasile lo stop alle trattative è previsto il 3 aprile). Seguono la Ligue-1 francese (75.40 milioni), la Bundesliga tedesca (72.77 milioni) e la Liga spagnola (72.75).

Calciomercato invernale: 2018 vs 2019

Una classifica stravolta rispetto al mercato invernale dello scorso anno: nel 2018 la regina era sempre la Premier, che però spendeva 553.68 milioni (oltre il doppio rispetto alle cifre al ribasso del 2019). Dodici mesi fa al secondo posto non c’era la Serie A, ma la Liga, davanti alla Chinese Super League, alla Bundesliga e alla Ligue-1. Serie A solo settima, preceduta persino anche dalla Primera Division argentina. Nello scorso mercato invernale i club italiani spendevano 48.90 milioni di euro, 113 in meno rispetto al mercato appena concluso.

Premier League

Al netto di Christian Pulisic, bloccato dal Chelsea per giugno per 64 milioni di euro, il colpo più costoso lo ha piazzato il Newcastle di Rafa Benitez, che si è assicurato il paraguayano Miguel Almirón dall’Atlanta United. Nella top 5 ci sono anche Dominic Solanke, dal Liverpool al Bournemouth per una cifra vicina ai 21 milioni di euro, il terzino sinistro Jonny Castro (acquistato dal Wolverhampton via Atletico Madrid) e, tristemente, anche Emiliano Sala, prelevato dal Cardiff per 21 milioni di euro prima della scomparsa del velivolo con a bordo l'attaccate sul Canale della Manica tra Francia e Inghilterra. Curiosità anche per vedere all'opera Denis Suarez, in prestito all'Arsenal dal Barcellona sino al termine della stagione. Tra le cessioni eccellenti Manolo Gabbiadini, che ha salutato il Southampton per tornare in Italia e Mousa Dembelé, ceduto dal Tottenham in Cina, al Guangzhou Evergrande.

Serie A

In Italia il grande protagonista è stato il Milan, con la società rossonera che ha sborsato 70 milioni di euro (35 a testa) per assicurarsi Krzysztof Piatek dal Genoa e Lucas Paquetà dal Flamengo. Acquisti che proiettano il Milan in testa alla classifica delle squadre più spendaccione d’Europa. Colpo anche della Sampdoria, che h riportato in Italia Gabbiadini con un’operazione complessiva da 12 milioni di euro. Tra le cessioni eccellenti l’addio di Gonzalo Higuain, andato al Chelsea di Maurizio Sarri, quello di Medhi Benatia (volato in Qatar, all’Al Duhail) e quello di Miha Zajc (passato al Fenerbahce).

Liga

Pochi botti invernali nel massimo campionato spagnolo, dove spicca la cessione di Paulinho, trasferitosi dal Barcellona al Guangzhou Evergrande di Fabio Cannavaro per 42 milioni di euro. Barcellona che ha acquistato il difensore Jean-Clair Todibo dal Tolosa e ha prenotato il brasiliano Emerson per giugno. Colpo in prospettiva anche per il Real Madrid, che ha sborsato 17 milioni di euro per strappare al Manchester City il talento Brahim Diaz.

Bundesliga

Poche emozioni anche in Germania, dove l’acquisto più costoso in entrata lo ha messo a segno il Lipsia: 19 milioni di euro al Salisburgo per il centrocampista maliano Amadou Haidara. Colpo in difesa per il Borussia Dortmund, che, dopo aver perfezionato la cessione di Pulisic al Chelsea per giugno, ha ingaggiato il difensore argentino Leonardi Balerdi dal Boca Juniors. Silente il Bayern Monaco: i bavaresi hanno ceduto il centravanti Sandro Wagner ai cinesi del Tianjin Teda.

Gli altri campionati

In Ligue-1 il colpo è, tanto per cambiare, del PSG: il club parigino ha acquistato Leandro Paredes dallo Zenit per 40 milioni di euro. Attivo anche il Monaco, che ha speso 11 milioni per Fodé Ballo-Touré dal Lille e ha preso Cesc Fabregas dal Chelsea. In Chinese Super League, oltre al ritorno di Paulinho, il Guangzhou di Cannavaro accoglie anche Talisca dal Besktas per una cifra vicina ai 20 milioni. Infine la Serie A brasiliana, con il Flamengo grande protagonista. Il club di Rio de Janeiro ha ceduto Paquetà al Milan rimpiazzandolo con l’uruguayano De Arrascaeta (13 milioni al Cruzeiro).

I più letti