Chelsea, presentato ricorso alla FIFA per il blocco al mercato

Calciomercato

Il club londinese ha presentato ufficialmente il ricorso alla decisione della federazione internazionale di bloccare per due sessioni il calciomercato dei Blues. In attesa del secondo grado di giudizio però la pena non è stata sospesa

"SE NON CANTI NON ENTRI": L'INIZIATIVA DELLO UNITED

SOLSKJAER VIVE IN ALBERGO: C'È VAN DIJK A CASA SUA

Dopo esser stato punito dalla FIFA col blocco di due sessioni di calciomercato, il Chelsea ha presentato il ricorso alla decisione della federazione internazionale, come aveva già preannunciato fin da subito. La sanzione risale allo scorso 22 dicembre, in quanto i Blues erano stati giudicati colpevoli di aver infranto la normativa sui trasferimenti internazionali dei giocatori minorenni. Inoltre, era stata aggiunta anche una multa di 600.000 dollari. Ma se nei precedenti casi, il blocco era stato sospeso in attesa della pronuncia della Commissione d’Appello della FIFA, in questo caso ciò non è avvenuto.

Sviluppi ancora incogniti

Nel comunicato pubblicato dalla FIFA, non sono state rese note ulteriori informazioni. Non è infatti stato comunicato lo svolgimento del procedimento, né tantomeno se ci sono possibilità che la pena venga temporaneamente sospesa, perché ogni decisione in proposito deve essere presa dal presidente della Commissione d’Appello, stando a quanto si legge nella nota ufficiale.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche