Calciomercato Psg, eliminazione e papera ma per Buffon rinnovo vicino: due anni

Calciomercato

Il portiere del Paris Saint-Germain, reduce dalla pesante eliminazione contro lo United in Champions con tanto di papera clamorosa sul secondo gol subito, sembra vicino all'accordo per il rinnovo del contratto di due anni (1+1) con il club parigino: giocherebbe fino a 43 anni

CHAMPIONS LEAGUE, PSG-MAN UNITED 1-3

MARCELO, ADDIO AL REAL? JUVE ALLA FINESTRA

Il futuro di Gianluigi Buffon è ancora in campo, ancora a Parigi. Nella terribile serata dell'eliminazione dalla Champions, ma prima del ritorno degli ottavi di finale di Champions League tra PSG e Manchester United perso 3-1, è arrivata la notizia dell'accordo molto vicino per il rinnovo del contratto del portiere italiano con il club parigino. Si va verso un'estensione di due anni (un anno più un'opzione per il secondo), il che significa che Buffon continuerebbe a giocare almeno fino a 43 anni.

Il rendimento di Buffon

L'ex portiere della Juventus ha fin qui giocato 19 partite stagionali: Tuchel ne ha riconosciuto l'importanza anche come uomo spogliatoio e tra i pali lo ha alternato ad Areola, ma si è sempre affidato a lui in Champions League una volta scontata tutta la squalifica per il discusso post Real Madrid di un anno fa. Ma proprio la Champions League, dopo il ciclone Man United, continua ad essere il trofeo che manca nella bacheca di Buffon.

Maledizione Champions: papera clamorosa

Sì, la principale competizione internazionale per club sembra una vera e propria maledizione per il portiere italiano. Già parecchio discusso nell'edizione della stagione passata, quando venne espulso a causa delle proteste per il rigore concesso al Real Madrid sul finale della gara disputata dalla Juventus al Santiago Bernabeu nei quarti di finale, nella Champions League 2018/19 Buffon è stato protagonista in negativo per il suo PSG. Il portiere, infatti, suo malgrado ha commesso una gravissima papera sul secondo gol del Manchester United, quello che ha dato speranza ai Red Devils fino alla fine: Buffon non è riuscito a bloccare un tiro dalla distanza apparentemente non troppo pericoloso e la sua respinta corta è finita sui piedi di Lukaku, che lo ha punito per la seconda volta nel primo tempo. Nel finale di gara, poi, l'italiano ha avuto l'occasione di mettere in pari il suo conto col destino in Champions, ma sul calcio di rigore decisivo concesso al Manchester United al 90' non ha potuto far nulla. Per lui una nuova delusione europea: il rinnovo è vicino, Buffon riproverà a prendersi la Champions League nei prossimi anni.

I più letti