Calciomercato Roma, De Rossi e il rinnovo: il problema sono i tempi della scelta

CalcioMercato

Paolo Assogna

Il capitano della Roma (36 anni a luglio) ha il contratto in scadenza il prossimo 30 giugno. Nessun nuovo contatto con la società che vuole prima scegliere il nuovo allenatore e poi condividere con lui la decisione sull'eventuale proposta di rinnovo

DE ROSSI LASCIA LA ROMA, LE NEWS LIVE

Daniele De Rossi non aspetterà all’infinito la decisione della Roma riguardo il rinnovo contrattuale. Scadenza a giugno, poche settimane dunque. La situazione al momento è chiara. Dentro la società ci sono perplessità riguardanti le sue condizioni fisiche, ma anche la voglia di condividere con il nuovo allenatore una scelta tanto delicata. A Trigoria prendono tempo. Tanto. Forse troppo per un calciatore dalla carriera formidabile.

E allora bisognerà capire se De Rossi avrà voglia di aspettare lo scioglimento dei dubbi societari perché insieme allo straordinario attaccamento alla maglia giallorossa c’è anche l’orgoglio di un campione a cui piacerebbe avere risposte certe a 270’ dalla fine del campionato. De Rossi, peraltro, ha ripreso a lavorare regolarmente con il gruppo: l’infortunio accusato il 13 aprile con l’Udinese è superato. Ranieri è intenzionato a schierarlo dal primo minuto, alcune sue caratteristiche in regia non sono replicate da altri centrocampisti in rosa. È l’unico centrale di centrocampo con capacita di pensare e giocare in verticale, l’unico col gioco lungo.

Domenica sera davanti ai 50 mila dell’Olimpico affronterà la Juventus per la ventinovesima in carriera.
Sarà l’ultima? La risposta definitiva ancora non c’è. È’ questione di tempi. Quello della societa di fare una scelta e quello che il capitano si è dato per aspettare un segnale che finora non c’è stato. De Rossi attende. Un po'. Ma non troppo.

I più letti