Calciomercato Inter, Conte ha idee chiare per acquisti e cessioni. "Icardi? Valutiamo"

Calciomercato

Il punto sulle trattative nerazzurre. Per Dzeko si cerca l'accordo con la Roma, lavori in corso per Barella e Chiesa. Icardi può partire a patto di offerte importanti. E Conte spiega: "Prenderemo le migliori decisioni per il club"

INTER, ZHANG: "CON CONTE FAREMO LA STORIA"

CONTE ALL'INTER, LE PRIME IMMAGINI ESCLUSIVE

CONTE: "VOGLIO RIPORTARE IN ALTO IL CLUB"

WANDA NARA: "ICARDI VUOLE RESTARE ALMENO UN ALTRO ANNO"

L'era Conte ha avuto ufficialmente il via sulla panchina dell'Inter e il calciomercato nerazzurro è pronto a decollare. L'arrivo dell'ex allenatore di Juventus e Chelsea sulla panchina nerazzurra fa pensare a un miglioramento della rosa, ma sempre restando entro i canoni del Fair Play Finanziario, un concetto spesso ribadito dall'ad Beppe Marotta. Agli arrivi, spiega Gianluca Di Marzio su Sky Sport, corrisponderà anche qualche partenza. Le trattative in entrata, però, sono già nel vivo. A centrocampo nel mirino c'è Nicolò Barella del Cagliari. Da mesi nel mirino dell'Inter, il centrocampista della Nazionale di Roberto Mancini potrebbe partire in direzione Milano: la società è al lavoro per trovare una soluzione ad ampio raggio con il Cagliari con contropartite tecniche destinate al club sardo. Altro nome giovane e italiano nei radar dell'Inter è quello di Federico Chiesa. Operazione che non è però da ritenersi facile, sia per le elevate richieste della Fiorentina che per la fitta concorrenza, senza dimenticare l'incognita legata al possibile cambio di proprietà nel club viola. In attacco, invece, la pista più calda porta a Edin Dzeko, in uscita dalla Roma dopo quattro anni in giallorosso. L'Inter ha già l'accordo con l'attaccante bosniaco e deve cercare l'intesa con il club titolare del suo cartellino.

Tra i nomi in partenza, con Ivan Perisic che sembra più vicino alla permanenza in rosa, quello in grado di calamitare tutte le attenzioni resta Mauro Icardi. Al momento il numero 9 argentino non è al primissimo posto della lista di Conte. L'Inter lo sacrificherebbe per un'offerta importante, che al momento non è arrivata. In caso di addio con il centravanti e arrivo di Dzeko, non è però escluso che in nerazzurro non ci sia spazio per un altro attaccante in entrata. "La sensazione - spiega Di Marzio - è che l'Inter farebbe ancora volentieri lo scambio Icardi-Dybala con la Juventus". Al momento non c'è però una trattativa in atto e tanti sarebbero i capitoli da affrontare: dal conguaglio economico alle contropartite, passando per i rapporti non semplici tra i due club e la coppia Marotta-Paratici dopo l'addio del primo alla Juve.

Conte alla BBC: "Icardi? Prenderemo le migliori decisioni per il club"

Intanto Antonio Conte ha commentato la situazione relativa a Mauro Icardi ai microfoni della BBC: "Vedremo ogni situazione e prenderemo le migliori decisioni con il club. Lavoreremo molto duramente per prendere le migliori scelte perché il club è la cosa più importante nel presente e nel futuro. Non l'ho sentito, mi sto immergendo ora nella nuova atmosfera e nella sfida". Il nuovo allenatore dell'Inter, che ha anche sintetizzato le ragioni della sua scelta ("Ho parlato con un top club, che ha una grande storia, un club che in questo momento ha le mie stesse ambizioni di vincere e di fare qualcosa di importante"), ha toccato anche il capitolo Romelu Lukaku, attaccante del Manchester United affiancato all'Inter nelle scorse ore: "Ora è difficile parlare di questo, sicuramente abbiamo un piano per migliorare la squadra. Ma l'importante è avere una grande ambizione per ridurre il gap. Se ha avuto un incontro con il club? No. In questo momento c'è il direttore sportivo che deve rispondere alle domande di mercato. Siamo concentrati sui primi passi per lavorare insieme". Lapidaria la risposta su un possibile interesse per Alexis Sanchez: "Parlatene con il ds".

Da Handanovic a Lautaro: i punti fermi dell'Inter

In attesa degli arrivi e delle partenze, in casa Inter c'è un blocco dal quale Conte potrà avviare il suo lavoro. Quello delle certezze per la stagione 2019/2020, nel quale spicca una difesa solida. Diego Godin, in arrivo dall'Atletico Madrid, si aggiungerà infatti a Skriniar e De Vrij, confermatissimi davanti a Samir Handanovic, fresco di vittoria del titolo di miglior portiere della Serie A e determinante nel 2-1 all'Empoli, che ha permesso di acquisire il pass per la prossima Champions League. Altra sicurezza è Asamoah, che l'allenatore conosce bene per il biennio vissuto con lui dal 2012 al 2014 alla Juventus. A centrocampo faranno parte dell'Inter del futuro anche Nainggolan, Gagliardini e Brozovic, protagonista quest'ultimo di uno strano botta e risposta con un tifoso su Instagram: alla domanda provocatoria "quando te ne vai dall'Inter?", il croato ha risposto con un secco "domani". Vedremo se sarà solo uno screzio social o l'antipasto di qualcosa di più. In attacco sarà tempo di conferme per Lautaro Martinez, in grado nel primo anno in Italia di mettere insieme 9 reti e 2 assist. 

Hai già aggiunto Sky Sport ai tuoi contatti Whatsapp?

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche

Fai login per ottenere il meglio subito.

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.