Buffon Psg, l'addio è ufficiale: il portiere non rinnova ma non si ritira

CalcioMercato

Le strade di Gigi Buffon e del Paris Saint-Germain si separano: il club francese annuncia il mancato rinnovo del portiere che lascerà la squadra alla scadenza del contratto, il prossimo 30 giugno. Una decisione voluta dall'ex Juve che si dice "pronto a nuove sfide professionali"

CALCIOMERCATO LIVE, TUTTE LE NEWS

LE NEWS DI SKY SPORT SU WHATSAPP

Gigi Buffon non sarà il portiere del Paris Saint-Germain nella prossima stagione. Ad annunciarlo è lo stesso club francese con una nota ufficiale pubblicata sul proprio sito web: il contratto del portiere italiano, in scadenza il prossimo 30 giugno, non verrà infatti rinnovato. Una volontà dello stesso Buffon, come specificato nel messaggio Instagram pubblicato dall’ex Juventus che lascia così il Paris Saint-Germain dopo solo un anno e si dice "pronto a nuove esperienze umane e nuove sfide professionali".

Buffon: "Non ho accettato il rinnovo. Pronto a nuove sfide"

"Ernest Hemingway ha scritto che “ci sono solo due posti al mondo dove possiamo vivere felicemente: a casa e a Parigi”. Da oggi per me queste due cose un po’ coincideranno. Parigi, a suo modo, sarà per sempre anche un po’ casa”, si legge nel messaggio scritto su Instagram dal portiere. “Grazie per ciò che ho avuto la possibilità di vivere. Grazie per l’accoglienza, le emozioni e le fatiche vissute assieme. Uno vicino all’altro. Compagni di lavoro, di squadra e di viaggio. 12 mesi fa sono arrivato pieno di entusiasmo, accolto dall’incredibile calore dei tifosi. Mi avete commosso. Grazie ancora con tutto il cuore” prosegue Buffon.

Il portiere italiano motiva poi così la sua scelta: “Riparto più ricco e soddisfatto di un’esperienza che mi ha certamente migliorato e fatto crescere ulteriormente. Oggi si conclude questa mia avventura fuori dall’Italia: il Psg mi ha proposto un rinnovo di contratto che non mi sono sentito di accettare spinto dal desiderio di prepararmi a nuove esperienze umane e nuove sfide professionali”.

“Ringrazio il Presidente Nasser, i dirigenti e tutti i miei compagni di squadra che mi hanno regalato tanti giorni di spensierata giovinezza. Vi auguro il meglio convinto che continuerete a scrivere insieme le pagine di questa importante storia. Allez Paris! Merci e bonne chance pour tout!”, conclude il messaggio Instagram pubblicato dal portiere.

Il saluto di Buffon al Psg

Subito dopo l’ufficialità del divorzio a fine stagione, il Psg ha voluto pubblicare sul proprio sito web il saluto di Buffon: “Grazie a tutti per aver avuto la possibilità di vivere a Parigi. Grazie per le emozioni insieme. Sono passati 12 mesi, sono arrivato al Psg pieno di entusiasmo e accolto da un incredibile calore da parte dei tifosi. È stato davvero emozionante. Grazie ancora una volta, da tutto il mio cuore. Riparto orgoglioso di aver vissuto con voi questa esperienza che mi ha senza alcun dubbio migliorato e fatto crescere. Oggi termina la mia avventura fuori dall'Italia”, si legge.

“Tengo a ringraziare il presidente Nasser Al-Khelaïfi, tutto il club e i miei compagni. Voglio augurarvi – prosegue Buffon – tutto il meglio, convinto che scriverete tutti insieme le pagine di una storia magnifica. Hemingway ha scritto che non esistevano che due indirizzi al mondo dove si possa vivere davvero bene: casa sua e Parigi. Dopo oggi, questo varrà per me ugualmente: Parigi, da qualche parte, sarà per sempre un pezzo di casa mia. Forza Paris! Grazie e buona fortuna per tutto!”.

Al-Khelaïfi: "Buffon tra i giganti del calcio che hanno onorato la nostra maglia"

"Non dimenticherò mai l'orgoglio che tutti al Paris Saint-Germain, sia il club che i tifosi, hanno provato quando hanno visto Gianluigi Buffon indossare la nostra maglia", ha detto Nasser Al-Khelaïfi, presidente di Paris Saint-Germain. “Per la prima volta nella sua favolosa carriera, Gianluigi aveva fatto la scelta forte di lasciare l'Italia e solo un progetto ambizioso e moderno come il nostro aveva attirato la sua attenzione. Durante il suo periodo al Psg ha fornito, non solo ai suoi compagni di squadra ma anche a tutti i componenti del club, la sua fenomenale esperienza, la sua professionalità e la sua personalità ammirevole,. "Gigi" rimarrà per sempre tra i giganti del calcio che hanno onorato i colori e i valori di Paris Saint-Germain. Saremo molto onorati di rivederlo l'anno prossimo, insieme ad altri ex giocatori, per celebrare il 50esimo anniversario del nostro club”, le parole di Al-Khelaïfi riportate dal sito ufficiale del club.

I più letti