Calciomercato Inter, Zanetti: "Barcellona su Lautaro? Nessuna offerta. Messi me lo lasci"

Calciomercato

Il vicepresidente dell’Inter ha parlato del futuro dell’attaccante argentino, accostato al Barcellona da alcune fonti spagnole: "Non ci è arrivata alcuna offerta, ma vogliamo che Lautaro rimanga con noi perché rappresenta un giocatore importante. Lo vuole Messi? Abbiamo una buona relazione, che me lo lasci ancora un po'…"

CONTE, LA PRESENTAZIONE IN LIVE STREAMING

È stata una delle poche note liete dell’Argentina nell’ultima Copa America: con due gol in quattro presenze (una soltanto per 90 minuti) Lautaro Martinez si è messo particolarmente in mostra con la maglia dell’Albiceleste. Evidente il feeling con Leo Messi, che ha spinto diverse fonti spagnole a parlare di un interesse del Barcellona per l’attaccante dell’Inter. Ad allontanare le voci su un futuro di Lautaro lontano da Milano ci ha però pensato Javier Zanetti, intervenuto ai microfoni di TyC Sports per parlare della questione: "All’Inter non è arrivata nessuna offerta – ha chiarito il vicepresidente nerazzurro -, in ogni caso vogliamo che Lautaro continui con noi perché rappresenta un giocatore importante e vediamo il suo futuro in maglia nerazzurra. Sono molto felice di ciò che ha fatto nella prima stagione nel calcio italiano, non è facile a soli 21 anni dimostrare ciò che ha fatto vedere lui. Lo vuole Messi? Anch’io ho un buon rapporto con Leo, che me lo lasci ancora un po'...".

Rabbia VAR

Non soltanto il futuro di Lautaro, Zanetti ha analizzato anche l’eliminazione dell’Argentina dalla Copa America per mano del Brasile padrone di casa. Amaro in bocca per l’ex simbolo della Nazionale argentina, che ha messo nel mirino soprattutto alcune decisioni arbitrali e un utilizzo errato del VAR: "Sono arrabbiato perché l’Argentina ha giocato una buona gara, alla pari, contro una grande squadra e non avremmo dovuto parlare di decisioni arbitrali. Ormai ci sono gli strumenti che possono aiutare l’arbitro e in occasione del secondo gol del Brasile poteva esserci prima un rigore per l’Argentina e l’espulsione di Dani Alves. In Italia è successo in una gara tra Spal e Fiorentina: l’arbitro ha annullato il gol alla Spal, è tornato indietro e ha dato il rigore alla Fiorentina. Poteva accadere lo stesso. Faccio fatica a credere a quello che è successo, c’è la tecnologia e l’arbitro non è stato aiutato con il VAR. Lo hanno visto in tutto il mondo".

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche