Roma, Fonseca: "Su Higuain la penso come Petrachi. Dzeko? Voglio solo gente motivata"

Le prime parole del nuovo allenatore giallorosso in conferenza stampa: "Higuain? La penso come Petrachi ("A Roma potrebbe ripercorrere le orme di Batistuta", ndr)". Apparentemente segnato il futuro di Dzeko: "Voglio che restino solo giocatori felici di essere qui". Poi il messaggio ai tifosi: "Sarà una Roma ambiziosa che vi renderà orgogliosi. L'obiettivo è tornare in Champions. Non faccio promesse, ma qualcosa vinceremo nei prossimi due anni. Florenzi capitano? Possibilità elevatissime"

CALCIOMERCATO, NEWS E TRATTATIVE LIVE

LE NEWS DI SKY SPORT SU WHATSAPP

1 nuovo post
Che rapporto instaura con i ds. Lei indica il nome del calciatore che vorrebbe?
"Tra me e Petrachi c’è un’ottima complicità, insieme stiamo cercando di scegliere i giocatori migliori. Ci sono due tipi di scenari: quello dove Gianluca mi propone in giocatore e io analizzo e viceversa. Nel mercato bisogna anche tenere in considerazione le esigenze economiche. Ma insieme stiamo cercando di scegliere i profili migliori per rinforzare la squadra".
- di ninocr
Qual è l'attaccante ideale come identikit per Fonseca?
"L’attaccante ideale è quello che fa gol…"
- di ninocr
Pastore e Perotti rientrano nella sua idea di gioco? Se sì, in che maniera?
"Se sono qui con noi sono giocatori su cui conto e sui cui faccio affidamento. Sono giocatori di qualità, vale il discorso fatto prima per Zaniolo: bisognerà lavorare giorno per giorno per meritarsi questa maglia".
- di ninocr
La preoccupa essere l’ottavo allenatore della Roma americana negli ultimi nove anni? E cosa pensa di avere in più rispetto ai suoi predecessori che hanno fallito?
"Non è uno scenario che mi provoca paura. La paura è un sentimento che non conosco. Predecessori? Mi piace parlare di me stesso, in questo lavoro contano i risultati".
- di ninocr
Florenzi sarà il capitano della Roma?
"Florenzi era il capitano, è una questione che analizzeremo, ma la possibilità che continui a essere il capitano è elevatissima".
- di ninocr
Ha già in testa un sistema di gioco per la sua squadra? E in fase di non possesso, visto che la Roma in passato subiva tanti gol…
"Il sistema di gioco non è la questione importante, quello che è importante sono le dinamiche di gioco. Le indicazioni dell'allenatore sono importanti, ma poi bisogna valutare le caratteristiche dei calciatori. I giocatori in rosa adesso rispecchiano la mia idea di gioco. In Italia ha spesso vinto la squadra che ha avuto la miglior difesa, cercheremo di migliorare e difendere bene senza essere una squadra difensiva. Sottolineo che bisogna giocare con intensità, dando stabilità alla squadra anche in fase difensiva: per me è importante difendere lontano dalla porta. Il miglior modo per difendere è tenere la palla. Dirò di più: il gioco oggi è più strategico, si conosce molti degli avversari. Questo impone uno studio più approfondito degli avversari. La mia squadra giocherà in maniera strategica per poter battere l’avversario".
- di ninocr
Pensa ci siano realmente possibilità di vincere con la Roma o è qui solo per fare esperienza in un campionato straniero?
"Sono qui perché ho la ferma convinzione di elevare la Roma a un livello successivo. Ritengo che insieme possiamo costruire qualcosa di speciale. Le mie scelte le faccio sulle mie sensazioni, non sull’aspetto economico. Non ho mai esitato quando mi è stata offerta la panchina della Roma".
- di ninocr
Domanda a Petrachi – State considerando di cedere Zaniolo e Florenzi?
"Parlare oggi di mercato è inopportuno e non corretto. Oggi è la giornata di presentazione del mister".
- di ninocr
Restano due romani in rosa dopo le ultime rivoluzioni. Pellegrini e Florenzi che ruolo avranno nella sua Roma?
"Li conosco bene questi due calciatori avendoli già affrontati da avversari. E’ importante conoscerli anche come uomini, perché questo è un aspetto importante in una squadra. Ma questo discorso della personalità e del carattere è importante per tutti, non solo per loro. Sul ruolo un campo vedremo. Per chiudere il discorso, spesso parliamo di esigenze. Quello che conta è anche il livello di esigenze che il calciatore mette sulle proprie spalle e su quelle dei compagni: portare una fascia di capitano significa essere leader. Devono essere esigenti con se stessi e con i compagni. Ritengo questa esigenza fondamentale".
- di ninocr
Ha certezza sui giocatori che non partiranno? O teme che una rivoluzione nella squadra le porti via troppo tempo?
"Ci sono giocatori che rappresentano delle certezze e che saranno pilastri per il futuro. Domani sarà il mio primo giorno di lavoro: servirà tempo affinché certi dettagli vengano assimilati. Ma sono convinto che con i giocatori che già ci sono e quelli che arriveranno si potrà costruire una squadra forte".
- di ninocr
Ha fatto un tentativo per trattenere Dzeko?
“Non ho parlato con lui, ma l’ha fatto Petrachi. Voglio che restino qui solo quei giocatori che sono felici di rimanere qui: per me è fondamentale avere giocatori dediti alla causa e intenzionati a perseguire gli obiettivi della squadra".
- di ninocr
Cosa ne pensa di Zaniolo?
"Zaniolo è un giocatore di grande talento, nel quale crediamo. Quello che sto per dire per lui vale per tutti. Per me conta il presente e il futuro: qualsiasi giocatore in rosa deve dimostrare ogni giorno di meritare di far parte di questa squadra. Zaniolo ha la mia fiducia, così come i suoi compagni. Vogliamo giocatori che mettano l’interesse della squadra prima di ogni altra cosa: solo così potremo costruire qualcosa di importante".
- di ninocr
Che obiettivo le ha dato Pallotta? Obiettivo minimo quarto posto?
“Il presidente non ha fissato nessun obiettivo concreto, ma quello che io mi impongo è centrare la qualificazione in Champions. Un'altra priorità è quella di creare una squadra forte, ambiziosa e coraggiosa al di là del risultato. Anche quando non vinceremo, dovremo rendere orgogliosi i nostri tifosi. Non è una promessa, non mi piace farne, ma la mia convinzione: ho due anni di contratto e sono convinto che con questa squadra potremo vincere una delle competizioni a cui parteciperemo".
- di ninocr
Ritiene Higuain il profilo giusto per la Roma?
"Sono in piena e totale sintonia con Petrachi e con quanto da lui affermato. Non mi va però di parlare di operazioni che non sono state concretizzate. Mi sembra giusto parlare di quelli che sono presenti in questo momento".
- di ninocr
Che incidenza pensa di avere sul mercato? Perché avete scelto Pau Lopez?
"Stiamo lavorando per costruire una squadra forte. Con Petrachi stiamo lavorando in maniera intensa e con criterio, ponderando le scelte e cercando giocatori che possano aggiungere qualità alla rosa. Ora sono arrivati Pau Lopez e Spinazzola, se poi ne arriveranno altri lo comunicheremo".
- di ninocr
Che ricordo ha dell’Olimpico e del tifo giallorosso e come immagina il rapporto con questo stadio?
"Non ho un grande ricordo perché la mia squadra fu eliminata in quell'occasione. Ma quel giorno lo stadio fu un fattore per la vittoria della Roma. Farò di tutto per motivare i tifosi e ricreare quell’ambiente che io da avversario ho subito".
- di ninocr
Come immagina la sua Roma?
"Sarà la Roma di tutti, non la mia Roma. Lavoreremo per costruire una squadra ambiziosa che renda orgogliosi i nostri tifosi".
- di ninocr
"Sono felice e onorato di essere qui e di lavorare per questa grande società e per questa città meravigliosa. Spero di poter presto parlare in italiano con voi", le prime parole dell’allenatore giallorosso.
- di ninocr
Prende la parola Petrachi: "Sono felice e onorato di presentare questo personaggio che avrete modo di conoscere molto velocemente. Inizialmente nelle mie valutazioni e in quelle della società si pensava di andare sul profilo di un allenatore italiano, ma quella di Fonseca è diventata un’opportunità. Sono felice di aver chiuso e di poter lavorare con lui. Ora però lascio la parola a Fonseca", ha esordito il ds della Roma.
- di ninocr
Inizia la conferenza stampa
- di ninocr

I più letti