Koscielny rompe con l'Arsenal: non parte per il ritiro e "trolla" il club su Instagram

CalcioMercato

Il francese ha chiesto ai Gunners di essere ceduto, ottenendo un "no" come risposta. Dopo essersi rifiutato di partire con la squadra per il ritiro, nella bio del suo profilo Instagram è comparsa una emoji con cui prende in giro il club

CALCIOMERCATO LIVE, TUTTE LE TRATTATIVE

ARSENAL, L'ALLENAMENTO SOTT'ACQUA DI MUSTAFI

LE NEWS DI SKY SPORT ANCHE SU WHATSAPP

Ci sono casi in cui uno sguardo può dire più di mille parole. Vale anche nell'era dei social, capaci di rendere tutto meno romantico, ma di rendere comunque. Specie se, al posto di tante parole, si usa l'emoji giusta. Proprio una emoji - quella dei due occhi che guardano lateralmente, i "sideways eyes" - sta segnando la fine di una storia d'amore durata 9 stagioni, quella tra Laurent Koscielny e l'Arsenal.

Il francese, capitano dei Gunners protagonista della storia più triste dell'ultimo Mondiale (lo saltò per un infortunio procuratosi con l'Arsenal in semifinale di Europa League e, dopo la vittoria della Francia, svelò di aver sperato che i compagni non vincessero il titolo), ha ormai rotto con il club, arrivando a chiedere la cessione per poter tornare a giocare in Patria, dove lo aspetta il Bordeaux. Risposta dell'Arsenal, un "no" secco, al quale Koscielny ha replicato alzando il muro e rifiutandosi di partire con la squadra per il ritiro prestagionale negli Stati Uniti.

Poi, non contento, si è anche fatto beffe "social" del club che ha difeso per 353 partite, segnando 27 gol. E qui si arriva agli "occhi" furbetti e malandrini, emoji aggiunta nella sua bio su Instagram, dove si descrive come un "giocatore dell'Arsenal" (con tanto di foto profilo in cui si sta mettendo la fascia da capitano... o se la sta togliendo?). Occhi che possono stare a significare un certo imbarazzo nel dirlo, come se non ci credesse nemmeno lui per primo, o più semplicemente indicano una bugia.

Il club, dopo il suo rifiuto a partire per la tournée negli States, ha pubblicato un comunicato in cui si dice "molto deluso dal comportamento di Laurent, contrario alla nostre indicazioni". Aggiungendo: "Speriamo di risolvere la vicenda e non forniremo ulteriori commenti", messaggio al quale sono seguiti i fatti: multa, via la fascia da capitano e giocatore degradato che si allenerà con l'Academy, almeno fino a quando un club non si presenterà con un'offerta da 10 milioni di euro, unico spiraglio aperto alla sua cessione. Occhio per occhio...

I più letti