Fonseca: "Dzeko è anima e corpo con la Roma, ha lavorato bene"

Calciomercato

Il bosniaco - obiettivo dell'Inter di Conte - ha siglato un gol nel test con il Perugia, queste le parole di Fonseca in sala stampa: "E' qui con noi, è un nostro calciatore, posso dire che ha lavorato molto  bene"

PERUGIA-ROMA 1-3: DOPPIETTA DI MANCINI

SCAMBIO ICARDI-DZEKO, RIAPERTA L'IDEA

CALCIOMERCATO LIVE, TUTTE LE NEWS

Dzeko è conteso tra Inter e la sua Roma. Conte lo vuole a Milano, Fonseca spinge per trattenerlo nella Capitale. Il bosniaco si sta allenando bene, segna (ha colpito anche nel test con il Perugia, vinto 3-1 grazie alla doppietta di Mancini) e ha impressionato l'allenatore giallorosso, che ne ha parlato così in conferenza dopo la partita amichevole. 

"Dzeko è anima e corpo con noi"

Così Fonseca: "E' qui con noi, è un nostro calciatore, posso dire che ha lavorato molto bene. Non ho visto un singolo segnale che non sia anima e corpo con la Roma, che è quello che chiedo non soltanto a Dzeko, ma anche a tutti gli altri calciatori della rosa". E ancora, un'altra risposta in tema di mercato: "Attaccanti? In questo momento è evidente che manca un difensore centrale, in tema di centravanti abbiamo Dzeko e Schick". 

"Siamo all'inizio, ci manca ancora qualcosa"

Un commento anche su Zaniolo, schierato sia trequartista che esterno alto: "Può ricoprire entrambi i ruoli, vista l'assenza di Pastore non avevamo alternative. Mi piace vedere le partite un po' isolato, specie a inizio stagione. Fa parte del nostro gioco avere gli esterni col piede invertito, continueremo così, ci piace fare gioco per linee interne". Sul gioco: "Certo, non sono totalmente soddisfatto. Siamo all'inizio e dobbiamo perfezionare alcune cose. Oggi ho visto un atteggiamento propositivo, ma non abbiamo gestito bene la palla.

"Zaniolo è più un 10 che un'ala"

E ancora: "Nel secondo tempo la squadra era più in linea con quello che chiedevo, ha saputo cadenzare il ritmo di gioco, è chiaro che dopo tre settimane di lavoro ci siano molte cose da migliorare". Cosa manca alla Roma? "Tante cose, una squadra è un processo che non termina mai. Mi piacerebbe restare a parlare di cosa dobbiamo migliorare, mi limito a dire che quello che voglio dalla squadra è ciò che abbiamo visto nel secondo tempo". Su Pastore, rimasto a Roma per problemi fisici: "Volevo schierarlo trequartista. Zaniolo? Può giocare in più ruoli ed è positivo, ma lo vedo più da numero 10 che da ala". 

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche