Calciomercato Roma news, Strootman: "Hanno provato a riprendermi"

CalcioMercato

L'olandese rivela di essere stato vicino al ritorno in giallorosso nella sessione di mercato che si è appena conclusa. Il Marsiglia non ha ritenuto interessante l'offerta, e così resta nel club francese, ai margini della squadra: "Se ti dicono che non sei più il benvenuto e arriva la tua vecchia squadra di certo ci pensi. Ma poi non se n’è fatto niente"

ROMA, ECCO LA LISTA EUROPA LEAGUE

CALCIOMERCATO, COLPI E RETROSCENA DELL'ULTIMO GIORNO

DAL 20 SETTEMBRE DAZN1 SUL CANALE 209 DI SKY

Sarebbe stato un clamoroso ritorno, a poco più di un anno dall'addio: a quanto pare non si è materializzato solo perché il Marsiglia non ha accettato l'offerta. Kevin Strootman è stato vicinissimo a tornare alla Roma nella sessione di mercato che si è appena chiusa, e a rivelarlo è stato lo stesso giocatore olandese in un'intervista a VTBL: "Ho pensato di tornare in giallorosso, ma il Marsiglia non ha trovato l’offerta interessante o sufficiente. Se il tuo club dice che non sei più il benvenuto e arriva la tua vecchia squadra di certo ci pensi. Ma poi non se n’è fatto niente".

Dietro all'affare sfumato c'è innanzitutto la nostalgia di Strootman (5 stagioni alla Roma, dal 2013 al 2018), rimasto in Francia ma attualmente ai margini della squadra: "indesiderato" al Marsiglia, messo sul mercato da Villas-Boas, lui che poco più di un anno fa costituiva il grande colpo del club francese, che lo aveva convinto del suo progetto grazie all'allenatore dell'epoca, l'ex giallorosso Rudi Garcia, suo grande estimatore. "Un anno fa ho firmato per cinque stagioni al Marsiglia", le parole di Strootman, "deluso" da quelle del club francese che lo avrebbe ceduto senza problemi: "Se il tuo presidente dice una cosa del genere, non dà una bella sensazione. Preferiresti sentirti dire che sei importante e che tutti vogliono che tu rimanga. Non è stato questo il caso, era il contrario. Comunque, avevo ancora un contratto di quattro anni e non mi sentivo come se dovessi partire".

I più letti