Juventus, Paratici: "Cristiano Ronaldo resterà fino alla fine del contratto"

CalcioMercato
©Getty

Il dirigente bianconero ha rilasciato un’intervista a Sky Sport dopo aver ritirato il "Premio Scopigno": "Siamo molto contenti del momento della squadra. Ronaldo onorerà il suo contratto fino alla fine. De Ligt è stato uno dei migliori colpi di questa gestione"

Miglior dirigente dell’anno, per il terzo anno di fila: Fabio Paratici ha nuovamente ritirato il "Premio Scopigno" per l’anno trascorso. Intervistato da Sky Sport, il capo dell’area sportiva della Juventus ha fatto il punto sul momento della squadra: "Siamo molto contenti, le ultime prestazioni sono state eccellenti e in crescendo. Riteniamo di essere a un buon punto con ancora grandi margini di miglioramento". Nonostante manchino oltre due mesi all’apertura del calciomercato invernale, la società è comunque molto attiva su diversi aspetti, a partire dalla situazione di Mario Mandzukic: "Parleremo con lui e con i suoi agenti e troveremo la miglior soluzione possibile. È stato un po' in disparte perché c'era un trasferimento in atto che poi non si è concretizzato. Finita questa pausa ci rivedremo e troveremo la soluzione migliore per tutti. Pensiamo sia con Cuadrado che con Matuidi di rinnovare i contratti in essere. Cristiano Ronaldo è un grande professionista, penso che onorerà il suo contratto fino alla fine".

Da De Ligt a Higuain

La Juve in estate ha piazzato un altro colpo da novanta: Matthijs De Ligt. "È un ragazzo speciale, ha avuto dei riconoscimenti molto importanti nell'ultima stagione, è stato premiato miglior difensore della Champions a 19 anni. Ha veramente la mentalità del campione, del professionista che non si accontenta mai e che vuole più da sé stesso. La severità di giudizio che ha su di sé la esprime e a me fa molto piacere perché mi fa essere sicuro di quello che abbiamo fatto ad acquistarlo in estate, uno dei migliori arrivi di questa gestione" ha proseguito Paratici. Che si tiene stretto Gonzalo Higuain: "Lo conosciamo bene, ci aspettavamo questo rendimento, è uno dei primi tre centravanti del mondo e me lo aspettavo così".

La corsa scudetto

Infine, il dirigente bianconero ha stilato una personale griglia per le rivali nella corsa al campionato: "L’Inter è la rivale più accreditata dopo gli acquisti che ha fatto e per la presenza di un allenatore e di un dirigente che conosciamo molto bene. Conte si è meritato sul campo tutto l’affetto del popolo juventino. Anche il Napoli è molto forte, credo che l’Atalanta non abbia nulla di meno di queste squadre. Ovviamente non ha una storia importante ma ha dimostrato di meritare tutto. Spero però non diventi in tutto e per tutto come il Leicester, ma mi auguro che continui a far bene".

I più letti