combo_cover

Non sono semplici “pupilli”: agli occhi degli allenatori che li hanno già avuti in passato e li richiedono una volta approdati su una nuova panchina sono molto di più. Il frutto di un’idea, di un grande lavoro: perché nessuno come loro li ha saputi valorizzare