Calciomercato Napoli, ufficiale l'arrivo di Politano dall'Inter

Calciomercato

Il Napoli ha ufficializzato l'arrivo di Matteo Politano dall'Inter: ad annunciare il nuovo acquisto ci ha pensato Aurelio De Laurentiis con il solito tweet presidenziale

SAMP-NAPOLI LIVE

Matteo Politano è un nuovo giocatore del Napoli, è ufficiale. Rino Gattuso avrà quindi un nuovo rinforzo in attacco, un altro esterno di qualità da aggiungere alla rosa azzurra. Il classe 1993 arriva dall'Inter ed è stato annunciato prima da Aurelio De Laurentiis attraverso il consueto tweet presidenziale e poi dalla stessa società azzurra con questo comunicato: “Il Napoli annuncia l'acquisizione delle prestazioni sportive di Matteo Politano con la formula del prestito con obbligo di riscatto”. Queste le cifre: prestito oneroso a 2,5 milioni di euro con un obbligo di riscatto fissato a 19 milioni + 2 di bonus legati alle presenze di Politano e alla possibile qualificazione in Champions del Napoli. Operazione, dunque, da 21,5 milioni complessivi (bonus esclusi).

Politano e il Napoli nel destino

Matteo Politano è stato a un passo dal Napoli già due anni fa, nella sessione di mercato invernale del 2018. Gli azzurri, allora allenati da Maurizio Sarri, si giocavano lo scudetto punto a punto con la Juventus ed erano alla ricerca di un esterno offensivo. Sfumato Verdi (che sarebbe arrivato sei mesi dopo dal Bologna), il Napoli ci provò fino all'ultimo secondo per Matteo Politano non riuscendo poi a chiudere la trattativa con il Sassuolo entro la fine del mercato. L'estate successiva, l'esterno classe 1993 si trasferì all'Inter e in questo mese di gennaio sembrava destinato al ritorno a Roma nell'ambito di uno scambio con Spinazzola, poi saltato. Alla fine, con due anni di ritardo, Politano è un nuovo giocatore del Napoli, rinforzo importante per l'attacco di Rino Gattuso. 

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche