Guardiola ai giocatori del Manchester City: "Resto anche senza Champions League"

Calciomercato

Sky Sports riporta che Guardiola avrebbe comunicato ai giocatori del Manchester City di non avere nessuna intenzione di lasciare il club. Anche Sterling si sarebbe dichiarato tranquillo e “fedele” ai citizens, concentrato sulle prossime partite e sul resto della stagione. Il City resta convinto che la squalifica dalle coppe europee possa essere revocata

La squalifica dalla Champions decisa dalla Uefa ha inevitabilmente innescato una serie di voci sul futuro dei giocatori del Manchester City e di Pep Guardiola. Ma lo stesso allenatore catalano avrebbe fugato ogni dubbio. Come riporta Sky Sports, Guardiola avrebbe parlato ai giocatori prima della rifinitura di sabato mattina, confermando la sua intenzione di restare al City anche nella prossima stagione. "In qualsiasi campionato dovessimo giocate, io non mi muovo da qui. Anche se ci spediscono in League Two (la quarta serie, l'ultima del calcio professionistico inglese, ndr), io resto qui. Ora è il momento di restare uniti". Questi alcuni passaggi del discorso di Guardiola, secondo Sky Sports. Lo stesso Sterling avrebbe seguito l'allenatore, assicurato la sua fedeltà al City.

"Siamo talento, non soldi: dimostriamolo"

Il portale "theathletic.com" aggiunge anche parti del discorso alla squadra, descrivendo la reazione dell'allenatore alla squalifica decisa dalla Uefa: "Ora più che mai dobbiamo dimostrare a tutti che noi siamo talento, non soldi" questa una delle frasi che Guardiola avrebbe pronunciato davanti ai giocatori.

La fiducia del Manchester City

Sempre secondo Sky Sports, il CEO del Manchester City Ferran Soriano avrebbe detto alla squadra: "Credete in me così come io credo in voi. Tutto verrà archiviato". La scorsa settimana Il Manchester City era stato sanzionato dalla Camera giudicante dell’Uefa con l’esclusione dalle coppe europee per le prossime due stagioni e 30 milioni di euro di multa per 'gravi violazioni del regolamento sulle licenze e sul fair play finanziario'. Secondo il massimo organismo calcistico europeo, il City avrebbe 'sopravvalutando le entrate delle sue sponsorizzazioni nei suoi conti e nelle informazioni relative al break-even presentate all'Uefa tra il 2012 e 2016'. Il Manchester City ha già annunciato che ricorrerà al Tas di Losanna e l'eventuale squalifica entrerà in vigore solo dopo la pronuncia del tribunale arbitrale dello Sport.

Pep, solo un anno senza Champions

Da quando è allenatore, Pep Guardiola non ha disputato la Champions solo il primo anno, quando sedeva sulla panchina del Barcellona B in Spagna, nella stagione 2007/08. Nelle ultime 12 edizioni di fila della Champions Pep è stato regolarmente al via con le sue squadre. Altra curiosità: Guardiola da quando allena ha sempre onorato i suoi contratti, non rescindendo mai gli accordi già presi. Il contratto dello spagnolo col City scade nel giugno del 2021.

I più letti