Chelsea-Werner, l'ad del Lipsia: "Finora nessuno ha pagato la clausola"

Calciomercato

Il bomber tedesco resta comunque vicinissimo ai Blues. L'amministratore delegato Mintzlaff: "È stato imporante estendere il suo contratto, per monetizzare la cessione. E per Timo che ci fosse una clausola, per permettergli di fare un passo in avanti". Per assicurarsi il giocatore, il Chelsea dovrà versare al Lipsia circa 60 milioni

CORONAVIRUS, GLI AGGIORNAMENTI IN DIRETTA

Dalla Germania sono sicuri, la prossima settimana potrebbe essere quella decisiva per il trasferimento di Timo Werner dal Lipsia al Chelsea. "Ma finora nessun club ci ha comunicato l'intenzione di pagare la clausola", Oliver Mintzlaff, amministratore delegato della società tedesca, ha comunicato ai microfoni di Sky Sport De nelle ore successive al match di Bundesliga tra Lipsia e Paderborn. "Ora il futuro di Timo è nelle sue mani". L'estate scorsa il Lipsia aveva trovato l'accordo con l'attaccante classe '96, 41 presenze e 31 gol in stagione, per il rinnovo fino al 2023, inserendo contestualmente una clausola rescissoria da circa 60 milioni. "Per noi è stato fondamentale prolungare il contratto", ha sottolineato Mintzlaff. "Nessun calciatore lascerà il nostro giovane club a parametro zero. Ma allo stesso tempo la clausola darà l'opportunità a Werner di fare il passo successivo". Che sembra essere sempre più Chelsea.

CALCIOMERCATO: SCELTI PER TE