Inter, Hakimi ha firmato: contratto di cinque anni. Le news

Calciomercato

Il giocatore è atterrato in mattinata a Milano, ha svolto la prima parte di visite mediche presso la clinica Humanitas e nel pomeriggio si è recato al Coni per l'idoneità sportiva. Infine la firma del contratto. Al Real Madrid 40 milioni di euro più 5 di bonus

HAKIMI, EMOZIONANTE LETTERA DI ADDIO AL DORTMUND

È cominciata oggi l’avventura italiana di Achraf Hakimi, sbarcato a Milano alle 10:50. Il giocatore si è subito recato alla clinica Humanitas, dove ha terminato la prima parte delle visite mediche. Nel pomeriggio ha firmato  il contratto che lo legherà all’Inter per le prossime cinque stagioni. Il giocatore ha viaggiato insieme a moglie, figlio e agente, atterrando all'aeroporto di Linate con un volo privato. Subito dopo la firma, il calciatore ha lasciato Milano.

Tifosi nerazzurri appostati all'esterno del Coni

Al suo arrivo al Coni, per sostenere la seconda parte delle visite mediche, il nuovo acquisto dell'Inter è stato accolto da parecchi tifosi nerazzurri, appostati fuori dalla struttura per assistere al momento. 

Tifosi dell'Inter aspettano l'uscita di Hakimi all'esterno della sede del Coni di Milano - ©LaPresse

I dettagli dell'operazione

approfondimento

Come attacca Hakimi: l'analisi allo SkyTech. VIDEO

L'accordo tra Inter e Real Madrid per il trasferimento di Hakimi è stato raggiunto sulla base di 40 milioni di euro più 5 di bonus, mentre al giocatore sarà corrisposto un ingaggio da 5 milioni a stagione. Nonostante la concorrenza forte di Bayern Monaco e Manchester City, che avrebbero offerto di più sia al Real che ad Hakimi, è stato proprio l'esterno a marocchino a preferire l'Inter, considerato il progetto tecnico migliore per la propria crescita personale.

No recompra, matching right nell'accordo: cosa si tratta

leggi anche

Hakimi: "Non potrò mai dimenticare il Muro Giallo"

Nell’accordo tra Inter e Real non è stata inserita nessuna recompra a favore degli spagnoli, che però hanno una opzione denominata “matching right” che gli permetterà di pareggiare un’eventuale offerta che l’Inter riceverà in futuro per il cartellino del giocatore. L’ultima parola in merito a una cessione di Hakimi però spetta sempre ai nerazzurri, con il Real che potrà solo pareggiare le eventuali offerte. Opzione, questa, che aveva anche il Borussia Dortmund che però ha deciso di non pareggiare la proposta presentata dall’Inter. Ulteriore curiosità: il Real Madrid, nella giornata di martedì, ha inviato il contratto all’Inter in ben sette occasioni diverse, perché sempre presenti dei piccoli errori. Poi la versione corretta, quella firmata da Hakimi che subito dopo la firma ha lasciato Milano, senza soggiornare in Italia.

Chi è Achraf Hakimi

leggi anche

Gol+assist: Hakimi miglior terzino in Europa

Classe 1998, Hakimi è un prodotto del settore giovanile del Real Madrid. Dopo aver fatto la solita trafila nel Castilla e aver trovato poco spazio in prima squadra, nel 2018 si è trasferito in prestito biennale al Borussia Dortmund, dove è definitivamente esploso, imponendosi come uno dei migliori esterni in circolazione. L'Inter ha avuto modo di conoscerlo molto da vicino, avendolo affrontato nella fase a gironi della Champions League di quest'anno; nella gara di Dortmund, peraltro, Hakimi ha segnato la doppietta che ha causato la sconfitta dei nerazzurri.

CALCIOMERCATO: SCELTI PER TE