Godin: "Resto all'Inter per fare qualcosa di importante. Vittoria sul Torino è pesante"

Calciomercato
©Getty

Prima rete in Serie A per il difensore uruguaiano nel 3-1 al Torino: "Vittoria meritata, dobbiamo solo pensare a vincere la prossima partita e vedere dove arriveremo". Nessun dubbio sul futuro personale: "Ho un contratto di tre anni: voglio restare qua e fare qualcosa di importante con l'Inter"

CALCIOMERCATO: TUTTE LE NEWS E LE TRATTATIVE LIVE

"La nostra è stata una vittoria meritata. Quando vivi momenti di difficoltà l'importante è vincere, in qualsiasi modo. Abbiamo vinto bene una partita che era iniziata con un gol inaspettato, perche' loro non avevano superato la metà campo fino a quel momento". Diego Godin festeggia i tre punti della sua Inter contro il Torino e la prima rete in Serie A, quella del 2-1 nel successo per 3-1 contro i granata di Longo. La squadra di Conte ora è seconda in classifica alla pari con la Lazio, a -8 dalla Juventus capolista. "Guardiamo indietro solo per imparare, per fare autocritica - è il pensiero del difensore uruguaiano, 18esimo marcatore stagionale nerazzurro - avevamo l'opportunità di raggiungere il secondo posto, e abbiamo vinto". Parola di chi nella Serie A 2019/2020 ha giocato 19 partite, di cui 9 da titolare, e ha le idee chiare sul futuro: "Sono venuto qui per aiutare la squadra dentro e fuori dal campo- nella mia carriera ho sempre portato nei gruppi mentalità vincente, la capacità di lavorare ogni giorno, con positività. Ho un contratto di tre anni: voglio restare qua e fare qualcosa di importante con l'Inter".

"Dobbiamo solo pensare a vincere la prossima partita"

leggi anche

Conte: "Progetto triennale, se l'Inter è contenta"

"Le sensazioni a livello personale sono positive, oggi e a Verona mi sono trovato bene. Mi aspetto di aiutare la squadra quando me lo chiede il mister" è il concetto ribadito da Godin quando si parla del presente. "Non possiamo cambiare il passato, guardiamo avanti" è invece il messaggio ai compagni di squadra sul capitolo classifica. "Contro il Torino avevamo l'opportunità di raggiungere il secondo posto, e abbiamo vinto. In una situazione così dobbiamo pensare soltanto a vincere la prossima partita, poi vedremo dove arriveremo. Sappiamo che è difficile avvicinare la Juve, ma dobbiamo pensare di partita in partita. Le sensazioni a livello personale sono positive, oggi e a Verona mi sono trovato bene. Mi aspetto di aiutare la squadra quando me lo chiede il mister".

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche