Milan, Pioli firma il rinnovo. E c'è anche un premio scudetto

Calciomercato

Giornata intensa per l'allenatore rossonero, arrivato in sede in mattinata per la firma del contratto biennale con opzione per una terza stagione: "Fatico a non pensarci, ma devo restare concentrato sul campo - ha detto in conferenza - Atalanta fra le migliori in Italia, però noi siamo solidi e vivi. Se mi esporrò per il rinnovo di Ibra? Suo apporto è stato fondamentale"

CALCIOMERCATO, TUTTE LE TRATTATIVE LIVE

MILAN-ATALANTA LIVE

Giovedì ricco di impegni per Stefano Pioli, confermato sulla panchina del Milan dopo la vittoria sul Sassuolo. Premiato il suo lavoro da quando ha preso il posto di Giampaolo dunque, soprattutto in questo 2020. L'allenatore è entrato a Casa Milan in mattinata intorno alle 10:30. Ha firmato il nuovo contratto ed è uscito circa due ore dopo. Si tratta di un biennale con opzione per una terza stagione. Il tutto a 2 milioni di euro netti all'anno. Presenti, ovviamente, Gazidis, Maldini e Massara. La dirigenza ha deciso di puntare su di lui, mettendo definitivamente da parte il progetto Rangnick. 

E c'è anche il bonus scudetto

vedi anche

Milan, Pioli sul rinnovo: "L'ho sempre desiderato"

Nel nuovo contratto che Pioli firmerà c'è anche una particolarità. Si tratta di un bonus scudetto, che rappresenta una consuetudine per le squadre di vertice. Detto questo desta comunque un certo stupore, dal momento che i rossoneri non lo vincono dal 2011. Un'ulteriore dimostrazione di quanto il club creda nel suo allenatore e nella squadra, che nel 2020 sarebbe terza in classifica, a cinque punti di ritardo dall'Atalanta prima. E proprio i nerazzurri saranno il prossimo avversario del Milan. Alle 18 appuntamento a Milanello per l'ultimo allenamento prima della sfida di San Siro, dove Pioli dovrà fare a meno di diversi titolari.

"Rinnovo? Fatico a non pensarci"

Certo, restare concentrato solo sulla partita non è semplice: "Fatico a non pensare al rinnovo, era quello che desideravo e speravo - ammette Pioli in conferenza stampa - detto questo, con l'Atalanta sarà un match importante per il nostro futuro. Devo rimanere focalizzato su questa stagione e solo poi penserò alla prossima". Il Milan, così come i nerazzurri, non ha mai perso dopo il lockdown e insegue l'Europa: "Loro sono una delle squadre più forti d'Italia, vincendo con la Juve a quest'ora lotterebbero per lo scudetto. Ma noi siamo solidi e abbiamo la qualità per trovare il guizzo vincente". Peseranno tuttavia le tante assenze: "Anche se la squadra sta bene ed è viva. Mi preoccupa avere pochi cambi in panchina per quanto riguarda la difesa". Mancherà anche Theo Hernandez: "Ha caratteristiche importanti per noi, ma Laxalt ha fatto bene con il Sassuolo". Infine una chiosa su Ibra e il futuro dello svedese: "Se mi esporrò per il suo rinnovo? L'apporto che ha dato è stato fondamentale. Bisogna capire se c'è la volontà di continuare, ma adesso dobbiamo restare concentrati sul finale di stagione. Dopo il 2 agosto vedremo cosa succederà".

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche