Inter, Kolarov: "Potrei concludere la carriera qui come il mio idolo Mihajlovic"

inter

L’esterno serbo si è presentato in un’intervista ai canali ufficiali del club: "Dopo 10 anni sono riuscito ad arrivare all’Inter. Conte ha influito sulla mia scelta, mi trovo bene come terzo centrale. Spero di segnare nel derby"

CALCIOMERCATO, TUTTE LE TRATTATIVE LIVE

"Ero già stato vicino all’Inter un paio di volte, ma finalmente dopo 10 anni sono riuscito a fare ciò che volevo anche prima. È stata una scelta facile, quando ho ricevuto la chiamata non ci ho pensato due volte e sono venuto volentieri": Aleksandar Kolarov si presenta così ai tifosi nerazzurri, nella prima intervista rilasciata ai canali ufficiali del club. "Parecchi giocatori li conosco già – ha proseguito il serbo – abbiamo giocato spesso contro e l'impressione è sempre stata positiva. Non vedo l'ora di salutare tutti i compagni. Conte ha influito tanto, credo che lui già in Inghilterra ha vinto subito e ha cambiato il volto dell'Inter l'anno scorso. Spero che possiamo far bene tutti quanti insieme".

Il ruolo e gli idoli

vedi anche

Toh, chi si rivede: Nainggolan e Perisic a Appiano

Kolarov ha subito messo in chiaro il suo ruolo: "Ora mi trovo benissimo a fare il terzo centrale di sinistra, come ho fatto a Roma negli ultimi mesi, ma è capitato anche con Guardiola di giocare al centro. Visto che l'Inter ha spesso il possesso di palla mi posso trovare bene". Da serbo, difficile non ammirare Mihajlovic. "Sinisa era il mio idolo quando giocava nella Stella Rossa, il destino può averci detto che anch'io chiuderò la carriera qui".

L’ambiente Inter

vedi anche

Hakimi: "Inter può vincere Serie A. Marcelo idolo"

Naturalmente, c’è già tanta attesa per il derby del 17 ottobre, alla quarta giornata di campionato. "Ne ho giocati tanti a Roma da una parte e dall'altra, ho giocato anche quello di Manchester. È sicuramente una partita importantissima, non so che aria tiri a Milano ma spero di fare gol come ho fatto altre volte" ha detto Kolarov. Che poi ha concluso con un messaggio ai tifosi: "Visto che non ci saranno allo stadio per le prime giornate, so che sono molto presenti. Abbiamo bisogno che ci diano una spinta anche da fuori per fare cose importanti".

Kolarov e le leggi della fisica

vedi anche

Perisic torna all'Inter: il Bayern non lo riscatta ma lo ringrazia

Per annunciare Kolarov, l'Inter ha realizzato un video in cui si descrive il modo di calciare del giocatore come qualcosa che sfugge alle leggi della fisica: "Ci siamo sempre interrogati sulle leggi della fisica che governano il nostro mondo. Il rapporto tra macrocosmo e microcosmo, l'energia generata da ogni cosa in modo ciclico. Le teorie quantistiche, la relatività, la causa e l'effetto, ma nonostante le innumerevoli scoperte ci sono ancora molti misteri che la mente umana non riesce a comprendere. Quel tiro, quella potenza smisurata, come fa? È forse la posizione della sua gamba? È umanamente possibile? Forse non troveremo mai una soluzione a questa teoria". A quel punto entra in scena il serbo, che toglie un mantello e sfoggia la nuova maglia dell'Inter: "Teoria? No, solo pratica".

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche