Juventus, Khedira: "Futuro in Premier League è un'opzione, ma non andrò via a gennaio"

Calciomercato

Il centrocampista tedesco, in scadenza a fine stagione, pensa già al proprio futuro: "Sono in contatto con Mourinho e Ancelotti, la Premier mi piace ma non me ne andrò dalla Juventus a gennaio. Se non posso dare una mano in campo, lo farò fuori e in allenamento"

CORONAVIRUS, DATI E NEWS IN TEMPO REALE

Non è ancora riuscito a scendere in campo in questa stagione, ma è stato grande protagonista nei successi della Juventus dal 2015 a oggi. E' appena iniziata la sesta stagione in bianconero per Sami Khedira, fuori però dai piani tecnici della società ed escluso sia dalla lista Champions che da quella per il campionato. Il contratto del centrocampista tedesco scadrà al termine della stagione in corso e per lui è già il momento di pensare al futuro, come ha raccontato in un'intervista alla Zdf: "La Premier League può essere un'opzione, sono un grande appassionato di quel campionato. Ho avuto dei confronti ultimamente con Ancelotti e Mourinho, dopo il tempo trascorso insieme al Real Madrid i contatti non si sono mai interrotti".

"Pirlo? Non sono arrabbiato con lui"

approfondimento

4 pari su 5, la Juve zoppica fuori casa. Morata...

Khedira, però, non ne vuole sapere di interrompere anticipatamente il proprio rapporto con la Juventus e ribadisce di voler restare in Italia fino alla scadenza del proprio contratto: "Sicuramente non andrò via a gennaio. Il mio modo di pensare è che se non puoi dare il tuo contributo in campo, fallo fuori e in allenamento. Quando andrò via, voglio che i tifosi della Juventus mi ricordino come un grande giocatore. Pirlo? Questa situazione non è colpa sua, non sono arrabbiato e capisco il suo modo di giocare".

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche