Chelsea, ufficiale l'esonero di Lampard: Tuchel in pole per la panchina. Le news

Calciomercato

Con la squadra sprofondata al 9° posto in Premier League, a -11 dal Manchester United capolista, il Chelsea ha ufficializzato l'esonero di Frank Lampard. "Una decisione difficile", ha spiegato il proprietario Roman Abramovich. Per la panchina è sempre più favorito l’ex allenatore del Psg Thomas Tuchel che avrà un contratto di 18 mesi

TRATTATIVE LIVE TABELLONE - VIDEO E ULTIME NEWS

A Frank Lampard non è bastato il successo per 3-1 sul Luton Town in FA Cup. Con un comunicato pubblicato sul proprio sito ufficiale, il Chelsea ha deciso di esonerarlo. Al suo posto, secondo quanto anticipato da Sky in Germania, arriverà l’ex allenatore del Psg Thomas Tuchel, esonerato dal club parigino nelle scorse settimane. Il leggendario centrocampista del Chelsea lascia quindi la panchina dopo un anno e mezzo: arrivò per sostituire Maurizio Sarri nel luglio 2019. Nella sua prima stagione ha guidato il club alla qualificazione in Champions e alla finale in FA Cup. Tuttavia, dopo un’iniziale imbattibilità di 17 partite a inizio 2020-2021, qualcosa nel Chelsea si è rotto. Dalla metà di dicembre sono arrivate le sconfitte in trasferta contro Leicester, Arsenal, Wolverhampton ed Everton. In casa invece i Blues sono stati sconfitti dal Manchester City.

"Una decisione difficile"

Il comunicato del club: "È stata una decisione molto difficile, non presa alla leggera dal proprietario e dal Board. Siamo molto grati a Frank per quello che ha fatto da capo Coach del Club. Tuttavia i risultati e le performance recenti non hanno incontrato le aspettative del Club, lasciandoci a metà classifica senza un percorso chiaro di miglioramento". E hanno aggiunto: "Non ci può mai essere un buon momento per separarsi da una leggenda del club come Frank ma dopo lunghe discussioni e considerazioni è stato deciso un cambiamento per dare ora al club tempo di migliorare i suoi risultati e le performance di questa stagione". Nel comunicato ecco anche le parole del proprietario Roman Abramovich: "È stata una decisione difficile per il Club, anche perché ho un rapporto eccellente con Frank e il massimo rispetto per lui. È un uomo dalla grande integrità e ha un’altissima etica del lavoro. Tuttavia, nelle attuali circostanze crediamo che sia meglio cambiare allenatore. A nome di tutti al club mi piacerebbe ringraziare Frank per il suo lavoro da allenatore e vorrei augurargli ogni successo per il futuro".

La situazione attuale in classifica

È il 9° posto attuale, a 11 lunghezze dalla testa della classifica occupata dal Manchester United, il problema principale per il Chelsea. Specie dopo la faraonica sessione di calciomercato estiva che ha portato sette nuovi importanti acquisti (costati più di 200milioni di sterline) Kai Havertz e Timo Werner su tutti. 

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche