Juve, Szczesny: "Non ho avuto contatti con il mio club né con altri". Le news di mercato

juventus
©Getty

Il portiere dal ritiro della nazionale polacca: "Non ho avuto contatti con i bianconeri o altri club, non c'è un dialogo aperto sulla mia partenza". E sulle differenze tra il club e la nazionale: "Alla Juve c'è più margine di rischio, abbiamo puntato spesso sulla costruzione dal basso. Con la Polonia quando siamo sotto pressione il Ct ci chiede di cercare Lewandowski"

CALCIOMERCATO, NEWS E TRATTATIVE IN TEMPO REALE

 "Cercherò di rispondere a questa domanda una volta per tutte. Non ho avuto contatti con la Juventus o altri club, perché non c'è un dialogo aperto sulla mia partenza". Dal ritiro della nazionale polacca, Wojciech Szczesny fa chiarezza su presente e futuro. "Credo sia l'ora di fare chiarezza, non sono il responsabile per i trasferimenti della Juve" sottolinea in conferenza stampa, interrogato sul possibile interesse del club bianconero per Gianluigi Donnarumma.

"Alla Juve ho più margini di rischio"

approfondimento

Valori dei giocatori di A, chi è calato di più?

Alla Juventus dal 2017, Szczesny ha totalizzato 137 presenze in tutte le competizioni. In conferenza il portiere ha parlato anche delle differenze tra la costruzione del gioco dal basso nella Juve e quello che gli viene chiesto dal Ct Paulo Sousa in nazionale. "Il modo in cui ho giocato per il club in questa stagione e quello che richiede Paulo Sousa sono diversi. Alla Juventus ho più margini di rischio. Questo rischio nel club a volte ha pagato, a volte no perché abbiamo subito anche dei gol". All'Europeo "non c'è spazio per gli errori - spiega - in nazionale abbiamo giocatori offensivi che giocano benissimo di testa, possono giocare sulle seconde palle, quindi in situazioni rischiose non faremo cose che non possiamo fare. Non siamo il Barcellona di Guardiola e non lo saremo per molto tempo, quindi sotto pressione il Ct ci chiede di cercare Lewandowski".

"Niente dualismi in porta Polonia? Meglio così"

approfondimento

Quelli comprati dopo un Europeo da protagonisti

La Polonia sta preparando l'Europeo a Opalenica, dove sarà in ritiro fino all'8 giugno per poi spostarsi a Sopot, dove resterà durante il torneo. Il primo impegno nella competizione è in programma il 14 giugno contro la Slovacchia a San Pietroburgo, per poi scendere in campo il 19 a Siviglia contro la Spagna e il 23 ancora a San Pietroburgo contro la Svezia. "C'è grande emozione prima di un grande torneo, ma ci sono anche grandi speranze - ammette  Szczesny - prima c'è l'amichevole di martedì contro l'Islanda, poi ci concentreremo nella preparazione della prima partita dell'Europeo". C'è anche spazio per una battuta sulle scelte di Paulo Sousa, che ha fatto chiarezza nel duello tra Szczesny e Fabianski per la porta, con il numero 1 della Juve che sarà il titolare. "Preferisco la situazione attuale, con una gerarchia stabilita - ammette - poi conta il gruppo. Dobbiamo essere più squadra delle altre per poter competere. Lewandowski ha detto che vuole che i polacchi siano orgogliosi di noi dopo questo torneo, sta a noi dimostrarlo".

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche

Le news della tua squadra del cuore sempre in homepage

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti per personalizzare la tua homepage di Sky Sport