Sergio Ramos, addio al Real Madrid in lacrime: "È solo un arrivederci"

Calciomercato

Il difensore saluta in lacrime il Real: "Questo club resterà sempre nel mio cuore, quello che ho vissuto qui sarà irripetibile. Ora inizia una nuova tappa della mia carriera, voglio vincere ancora. Questo è solo un arrivederci, perché prima o poi tornerò qui"

CALCIOMERCATO, TUTTE LE NEWS LIVE

La voce rotta dall’emozione e le lacrime che interrompono più volte il discorso forse più difficile che Sergio Ramos ha mai fatto nella sua carriera: quello che sancisce definitivamente la fine della sua storia d’amore, irripetibile e ricca di successi, con il Real Madrid. "Questo è uno dei momenti più complicati della mia vita, il momento in cui dico addio al Real. Uno non è mai preparato a dire addio a questo club. Sono arrivato quando ero solo un ragazzino, a 19 anni. È inevitabile emozionarmi, sono stato qui 16 anni I tifosi mi hanno sempre supportato in tutto, avrei voluto salutarli al Real; voglio dire grazie a loro e grazie al Real Madrid che resterà per sempre nel mio cuore", esordisce così Sergio Ramos nella conferenza stampa di saluto al mondo Blancos, dopo l’ufficialità del divorzio a scadenza di contratto.

"Real tappa irripetibile. Ora voglio vincere ancora"

leggi anche

Ramos lascia il Real: le ipotesi sul futuro

"Davanti a me vedo le meraviglie della mia vita. La mia famiglia, mia moglie, i miei figli e le coppe che ho vinto con il Real”, ha proseguito il difensore spagnolo, visibilmente emozionato. "Il Real è stata una tappa meravigliosa e unica della mia vita, non rivivrò mai più queste cose". Ramos che ha poi parlato del suo futuro, senza però sbilanciarsi su quella che sarà la sua nuova destinazione: "Ora si apre una nuova tappa per me, ho tanta voglia di poter vincere ancora. Grazie a tutti davvero, questo è solo un arrivederci perché prima o poi tornerò", ha concluso Sergio Ramos.

Florentino: "Sergio, tu sei leggenda. Questa sarà sempre casa tua"

Tanta emozione anche nelle parole di Florentino Perez, presidente del Real: "Oggi non è un giorno facile, con Sergio Ramos abbiamo vissuto tanti anni. Non scorderò mai l'8 settembre del 2005, giorno in cui Ramos fu presentato come nuovo calciatore del Madrid. Fu il mio primo acquisto spagnolo, al termine di una trattativa per niente facile. Sapevamo già che Sergio qui avrebbe fatto la storia, sono enormemente orgoglioso per tutto quello che ha conquistato con questa maglia”. Poi parole dirette proprio al difensore: "Sergio Ramos sei una leggenda del Real Madrid. Ti sei meritato il rispetto e l'ammirazione di tutti coloro che amano il calcio. Grazie per tutto quello che ci hai dato e per aver difeso in campo il Real dando l'anima in ogni partita. Ovunque tu vada, sarai sempre l'uomo della 'Décima'. Sarai sempre uno dei nostri grandi capitani e ti ringraziamo tutti per aver reso il Real Madrid ancora più ammirato in tutto il mondo. Sei stato una persona veramente speciale per me. Desidero che tu sia felice e che tu sappia che questa sarà sempre casa tua", ha concluso.

Dove giocherà Ramos?

Dalla Spagna parlano di tre possibili strade: l'approdo in un'altra big, un ritorno alle origini a Siviglia oppure la pensione dorata in in Asia o Stati Uniti. In caso decida per la prima, i nomi sono i solito: Psg, Manchester City o Manchester United.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche