Spezia, Farioli idea per la panchina al posto di Italiano: le news di calciomercato

Calciomercato
©Getty

Il club ligure ha la soluzione nel caso di addio con Vincenzo Italiano: piace il 32enne Francesco Farioli, ex collaboratore di De Zerbi a Benevento e Sassuolo, oggi sulla panchina del Fatih Karagümrük in Turchia

CALCIOMERCATO, LE NEWS IN TEMPO REALE

Lo Spezia ha individuato il principale candidato per la panchina in caso di addio con Vincenzo Italiano, che continua a restare nell'orbita della Fiorentina. Si tratta di Francesco Farioli, attuale allenatore del Fatih Karagümrük in Turchia. Classe 1989, già nello staff di Roberto De Zerbi al Benevento nella stagione 2017/18 e a Sassuolo dall'1 luglio 2018 al 30 giugno 2020. Se la trattativa dovesse approdare a termine, Farioli diventerebbe il più giovane allenatore della Serie A. Il suo nome è estremamente gradito a Riccardo Pecini, ds dello Spezia.

Chi è Farioli

approfondimento

Calciomercato, ascolta tutte le notizie. PODCAST

Un passato da portiere professionista, Farioli ha anche conseguito una laurea in filosofia all'università di Firenze con la tesi "Filosofia del Gioco. L’estetica del calcio e il ruolo del portiere". Dopo le esperienze con De Zerbi in Italia, si è trasferito in Turchia: prima tappa da vice allenatore all’Alanyaspor, poi la chiamata che cambia la carriera. 21 marzo 2021, stagione in corso: il Karagümrük, club emergente di Istanbul neo promosso in Süper Lig, che in quel momento si trova all’ottavo posto in classifica, gli offre un contratto di due anni e mezzo e la panchina. Al Karagümrük Farioli ha trovato calciatori italiani come Viviano, Borini, Bertolacci e diverse vecchie conoscenze della Serie A come Biglia, Zukanovic, Castro, Balkovec e Jorquera. Dopo aver pareggiato al debutto con il Çaykur Rizespor (0-0), il 6 aprile ha ottenuto la prima vittoria, per 1-0 contro l’Hatayspor. A completare lo score di Farioli anche tre pareggi, due sconfitte e tre vittorie consecutive, tra cui quella contro il Besiktas poi campione. Il Karagümrük ha terminato il campionato all’ottavo posto con 60 punti. C'è anche un aspetto regolamentare da chiarire in caso di approdo di Farioli allo Spezia: l'allenatore dovrebbe infatti godere di una deroga per fare da vice e avrebbe bisogno nel suo staff di un primo allenatore con patentino. Farioli sta infatti conseguendo la licenza Uefa A in questi giorni, licenza che gli permetterebbe di fare da secondo. Potrebbe poi completare il master da allenatore solo otto mesi dopo, condizioni che gli consentierebbero di allenare senza una figura tecnica che lo affianchi in panchina solo da settembre 2022.

Italiano-Fiorentina, il punto

leggi anche

La Fiorentina annuncia Nico "Speedy" Gonzalez

Lo Spezia pensa quindi a Farioli nonostante non si sia sbloccata la situazione legata al futuro di Vincenzo Italiano. Il dialogo per il passaggio dell'allenatore alla Fiorentina procede però con meno tensione rispetto agli scorsi giorni e nelle scorse ore c'è stata l’apertura del club ligure a trovare una soluzione per liberare l’allenatore, che ha una clausola di risoluzione da 1 milione e 780 mila euro lordi, e il suo staff. I due club stanno quantificando la giusta cifra che potrebbe coincidere con una contropartita tecnica, probabilmente un giovane che la Fiorentina cederà allo Spezia.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche